Enea Bastianini
Enea Bastianini (©Getty Images)

Il Motomondiale 2016 sbarca al MotorLand di Aragon per 14esimo round stagionale ed Enea Bastianini cercherà di dare l’assalto alla vetta della classifica nonostante il grande gap punti da Brad Binder. Dopo aver sfiorato la vittoria con Enea Bastianini e aver raccolto un altro positivo piazzamento nella top ten con Fabio Di Giannantonio a Misano, il Gresini Racing Team Moto3 arriva in Spagna fiducioso di poter conquistare un altro bel risultato.

A San Marino Enea Bastianini ha sfiorato la vittoria per pochi decimi di secondo e mantiene saldamente il secondo posto in classifica generale, forte di quattro podi stagionali. Ad Aragon sembra trovarsi a proprio agio come dimostrato nella scorsa annata, quando ottenne la pole position siglata a tempo di record e una gara nel gruppo di testa fino a poche curve dal traguardo, quando un contatto proprio con Binder ha innescato la caduta e il ritiro.

“Il circuito di Aragon mi è sempre piaciuto parecchio e lo scorso anno siamo stati molto competitivi: dopo essere partito dalla pole, all’ultimo giro ero in lotta per la vittoria quando purtroppo a causa di un errore sono giunto al contatto con Binder e siamo caduti entrambi – ha dichiarato Bastianini -. Quest’anno cercheremo di riuscire ad essere veloci sin dall’inizio del weekend, come ci sta accadendo ultimamente, per lavorare bene e arrivare preparati alla gara. In campionato Binder ha un grande vantaggio, ma noi proveremo comunque ad attaccare e non molleremo finché la matematica ci tiene in gioco!”.

Aragon si preannuncia una pista favorevole anche per Fabio Di Giannantonio: infatti sul tracciato spagnolo il diciassettenne romano ha ottenuto l’ultima delle tre vittorie conquistate lo scorso anno nella MotoGP Rookies Cup.

“A Misano onestamente mi aspettavo di ottenere qualcosa in più del decimo posto, anche se tutto sommato abbiamo nuovamente centrato l’obiettivo di entrare nella top ten. Aragon è una pista che mi piace abbastanza e che conosco bene, avendola affrontata per due stagioni nella Rookies Cup. Arrivo perciò in Spagna fiducioso, pronto a divertirmi e a dare il massimo per ottenere un bel risultato!”.