SBK, Marco Melandri: “In Ducati per vincere, ma non sarà facile”

Marco Melandri
Marco Melandri (©Getty Images)

Marco Melandri si sta allenando per tornare in Superbike nel 2017. Ha già firmato per il team Aruba Racing Ducati e ci sono grandi aspettative.

Dopo l’anno sabbatico, dovuto alla mancanza di offerte soddisfacenti, il ravennate vuole presentarsi in forma per il rientro. Sa che ci sono molte pressioni da gestire e che ci sarà un mirino sarà puntato sulle sue prestazioni. C’è chi ha molta fiducia in lui e lo ritiene un top rider per la SBK, visto che ci sono dei numeri a testimoniarlo. Ma c’è pure chi è critico sul suo valore di pilota e avrebbe preferito una scelta diversa da parte di Ducati. Ovviamente sarà la pista a stabilire tutto. Il giudice supremo è sempre lei. Non c’è scampo per nessuno. Ovviamente, considerando il lungo stop, il 34enne di Ravenna avrà bisogno di un minimo di tempo per ambientarsi nuovamente nel Mondiale delle derivate di serie e soprattutto alla nuova moto. Ma siamo certi che farà fretta.

Ducati Superbike: Marco Melandri ambizioso

Sportmediaset è andata ad intervistare proprio Marco Melandri oggi. Si è parlato anche del Motocross delle Nazioni a Maggiora che si disputa domenica. Occasione in cui farà parte del team Mediaset, che trasmetterà l’evento su Italia1. Però non poteva mancare il tema Superbike. Gli è stato chiesto innanzitutto qualche fosse la sua impressione sulla Ducati dopo il GP in Germania: “E’ andata molto bene, Davies sabato ha fatto una grande gara su una pista non adatta a lui. Non vedo l’ora di fare chilometri e vedere quanto sarò distante da lui, che in questo momento è il pilota più veloce della Ducati”.

Ci sono tante pressioni su questo suo grande ritorno in SBK, come accennavamo, e non mancano in critici. Anche su questi argomenti il centauro italiano ha detto il proprio pensiero: “C’è un po’ di pressione sì, ma soprattutto motivazione, che è quella che ti fa rendere al massimo. Però ho tutto per dare il 100% e questa è la cosa più importante per ottenere il massimo possibile. Per fortuna leggo poco, soprattutto i commenti sui social. I fatti, però, dimostrano che chi è nell’ambiente conosce il mio valore e per questo la Ducati mi ha dato questa grande occasione”.

L’obiettivo di Marco Melandri per il 2017 è chiaro: “Voglio correre per vincere come sempre, ma adesso non posso dire se lotterò per il titolo o meno. All’inizio dovrò riprendere il ritmo, il confronto spalla a spalla con gli altri piloti e non so quanto mi ci vorrà. Non sarà facile, ma già a ottobre avremo un paio di test e conto di arrivare preparato al via del campionato”.