MotoGP, Andrea Dovizioso con le Frecce tricolori: “Esperienza bellissima”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Dalla MotoGP alle frecce tricolori: questo il salto – pardon, il volo – compiuto lo scorso martedì da Andrea Dovizioso.

Vivere un giorno da pilota non di una moto, ma delle Frecce Tricolori. E’ l’emozione che ha vissuto lo scorso martedì il ducatista Dovizioso all’evento show “Passioni Tricolori” organizzato dall’Aeronautica Militare Italiana in collaborazione con Ducati e Automobili Lamborghini alla base di Udine Rivolto. Tema dell’evento: l’incontro di tre realtà italiane sinonimo di eccellenza nei rispettivi ambiti di attività. Dovizioso, affiancato dal compagno di squadra Michele Pirro, reduci dal Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini di domenica scorsa, si sono esibiti sulle loro Desmosedici GP insieme ai piloti Lamborghini lungo la pista dell’aeroporto.

Il forlivese si è dunque tolto la tuta della Rossa di Borgo Panigale per indossare quella da Top Gun, partecipando a un volo addestrativo della Pattuglia Acrobatica Nazionale. “E’ stata un’esperienza estrema, bellissima che sono felice di aver fatto, ma che non credo ripeterò a breve – ha scritto il portacolori della Ducati sulla sua pagina Facebook -. Non ti rendi conto della velocità, perché non hai riferimenti quando sei in aria. Ho avuto paura solo quando siamo saliti fino alla fase di stallo, poi ho sentito la strumentazione suonare, sembrava di essere in un film tipo ‘Huston abbiamo un problema’. Poi solo il silenzio e inizi a scendere sempre più veloce”.

Un’esperienza che Dovizioso descrive con una sola parola: “Emozionante”, anche se – ricorda in conclusione – “mi è venuta la nausea a testa in giù, perché la manovra è velocissima, non te l’aspetti e ti scombussola moltissimo e in un paio di situazioni non ho più visto nulla, vedevo nero”.

Dopo la delusione di Misano ci voleva proprio un diversivo del genere per ritrovare la carica giusta in vista del prossimo appuntamento di Aragon, teatro del 14° round del Motomondiale della classe regina.