Marc Marquez: “Rossi rivale principale, ma non dimentico Lorenzo”

Valentino Rossi Marc Marquez
Valentino Rossi e Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez continua ad essere il favoritissimo per la vittoria del campionato MotoGP 2016. Ha 43 punti di vantaggio su Valentino Rossi a cinque gare dalla fine. Solo un crollo incredibile potrebbe fargli perdere il terzo titolo nella classe regina del Motomondiale.

Il prossimo gran premio è ad Aragon, in Spagna, e per il pilota Honda sarà una corsa di casa. Certamente le sue motivazioni saranno alle stelle per questo appuntamento. Il suo obiettivo sarà quello di salire almeno sul podio, possibilmente davanti ai suoi rivali più acerrimi. Nonostante l’enorme vantaggio il campione di Cervera vuole provare a chiudere i conti il prima possibile, anche se correrà sempre da ‘ragioniere’ cercando di conquistare il massimo risultato possibile senza rischi. Anche se per uno come lui non è mai semplice tirarsi indietro dalla battaglia, soprattutto se può vincere.

Marc Marquez non snobba Rossi e Lorenzo

In ottica Mondiale il pilota Honda è stato interpellato da Marca per parlare della situazione attuale. Queste le sue considerazioni: “Valentino è il principale rivale, perché è lui che è secondo. Ma, senza dimenticare del tutto Jorge, che è più lontano, ma non abbastanza lontano per poterlo dimenticare completamente. Valentino a cui devo fare più attenzione, perché è un altro rivale, ma ha un sacco di esperienza, molti anni, un sacco di situazioni vissute”.

Valentino Rossi non può che essere il suo contendente principale al titolo adesso, però non snobba neppure Jorge Lorenzo (distante però 61 lunghezze). Proprio i due piloti Yamaha nella conferenza stampa post-gara a Misano hanno avuto un diverbio. Marc Marquez, dopo aver dato ragione al pesarese, si è così espresso: “Ho avuto l’opportunità di vederlo. Visto come tutto è, non mi interessa commentare, mettermi nel mezzo o altro. Quello che mi interessa è quello di fare le mie cose e lottare per il titolo. Non importa con chi”.

Lo spagnolo ha anche parlato dei prossimi appuntamenti del campionato MotoGP 2016: “Ora arriva Aragón, che è vicino a casa, ed è uno dei circuiti che mi piacciono, quindi cercheremo fare un buon fine settimana. Poi andremo in Asia e tutto può accadere: la pioggia, le condizioni sono sempre estreme in Malesia, Phillip Island, il vento, la pioggia a Motegi. Quindi vedremo. A Phillip Island Valentino va veloce. Sicuramente anche Maverick può andare veloce e lo ha fatto pre-season. E’ chiaro per me l’obiettivo finale è il campionato. Se devo vincerlo senza vincere più una gara, firmo oggi. Non succederebbe niente”.