F1, la Ferrari cerca di soffiare Paddy Lowe alla Mercedes

Paddy Lowe
Paddy Lowe (©Getty Images)

La Ferrari continua a lavorare per recuperare il gap sulla Mercedes. Nel 2015 sembrava essere sulla retta via, ma nel 2016 non c’è stato l’atteso salto di qualità. Anzi, nel frattempo la Red Bull ha ricucito il margine sulla scuderia di Maranello.

A Monza la distanza tra le rosse e le frecce d’argento è sembrata un po’ meno enorme, ma bisognerà vedere a Singapore quale sarà la situazione. L’anno scorso a trionfare fu Sebastian Vettel, con Kimi Raikkonen che si posizionò terzo. Fu un gran week-end per il team italiano, che vorrebbe ottenere un grande risultato pure quest’anno. L’obiettivo sarà salire sul podio e arrivare davanti alle Red Bull per recuperare punti nella classifica costruttori F1. Domani nei primi turni di prove libere capire quali sono i valori in pista.

 

Ferrari prende Paddy Lowe dalla Mercedes?

La Ferrari in questi giorni è concentrata sul Gran premio di Singapore, ma è attiva anche fuori dalla pista. Dopo l’addio a James Allison, la scuderia sta cercando un nuovo direttore sportivo. La promozione di Mattia Binotto non basta. Vuole un innesto di valore e sta pensando a un nome importante. Il sito motorsport-total.com rivela che il grande obiettivo è Paddy Lowe.

I contatti con l’attuale direttore tecnico della Mercedes sono stati intensificati. Il team intende con un colpo solo rinforzare sé stesso e indebolire una rivale. I primi dialoghi sono cominciati a fine luglio. Anna Lowe, moglie dell’ingegnere, apprezzerebbe un trasferimento in Italia. Una notizia importante, visto che più volte proprio questo aspetto ha rappresentato un ostacolo all’arrivo di altri tecnici alla Ferrari.

Il contratto di Paddy Lowe con la Mercedes scade a fine 2017, dunque non è facile poter finalizzare presto questo arrivo nella squadra. Tutto potrebbe esser rinviato a quando il 54enne britannico sarà libero da ogni vincolo. Quindi la sua incidenza sul progetto ferrarista potrebbe ricadere addirittura nel 2018. Anche perché non bisogna dimenticare il periodo di gardening leave da 6 mesi che bisogna rispettare prima di potersi trasferire in un altro team.