Nei guai il genero di Bernie Ecclestone: “Perquisito dalla polizia”

Bernie Ecclestone
Bernie Ecclestone (© Getty Images)

Gli uffici dell’azienda di proprietà del genero di Bernie Ecclestone sono stati oggetto di un “blitz” della Polizia britannica nell’ambito di un’indagine su una truffa multimilionaria.

James Stunt, 34 miliardario e marito di Petra Ecclestone, sostiene di essere stato vittima di un vero e proprio furto presso la sua Stunt & Co., multinazionale che produce lingotti d’oro. Il ricco imprenditore, salito agli onori delle cronache qualche anno fa (anche) grazie allo sfarzoso matrimonio con la figlia del patron della Formula 1, si sta preparando a tornare in Gran Bretagna da Los Angeles per affrontare la situazione. Sospetta di essere stato tradito da gente che si sarebbe approfittata della suo approccio “permissivo”.

L’operazione della polizia è scattata lo scorso giovedì pomeriggio quando gli agenti hanno fatto irruzione nell’oreficeria Fowler Oldfield. Alcuni vicini hanno riferito che decine di agenti sono entrati nel quartier generale dell’attività, nell’area industriale di Bradford, nel West Yorkshire. E 12 persone, tra cui due donne, di età compresa tra 23 e 56 anni, sono state arrestate con l’accusa di riciclaggio di denaro. Contemporaneamente, la polizia è entrata nella sede di rappresentanza della Stunt & Co. nella rinomata Curzon Street, a Mayfair.

Fowler Oldfield, che vanta un fatturato annuo di oltre 10 milioni di sterline, e la galassia imprenditoriale Stunt sono intimamente legate. Il titolare Gregory Frankel, 38, bisnipote del suo fondatore, è anche vicepresidente della Stunt & Co., dove Stunt mantiene il ruolo di presidente. Le due aziende hanno anche una joint venture, Fort Bullion, che vende lingotti d’oro e d’argento in Gran Bretagna e sui mercati internazionali.

Un portavoce di Stunt ha dichiarato che “nonostante non sia stata ancora richiesta la sua collaborazione, egli intende collaborare attivamente con le autorità laddove necessario. farà ritorno a Londra nei prossimi giorni”.

Come già ricordato, l’imprenditore ha sposato la ventisettenne Petra nel 2011. Il loro matrimonio passò alla storia per lo sfarzo esorbitante e un costo di ben 12 milioni di sterline. Stunt è anche noto per la personale scuderia di auto di lusso (tra cui diverse Lamborghini) con targa personalizzata. Il blitz della polizia è un duro colpo d’immagine non solo per lui e la sua famiglia, ma anche per Mister E.