MotoGP, Jorge Lorenzo: “Valentino è stato più bravo, bisogna riconoscerlo”

Jorge Lorenzo (© Getty Images)
Jorge Lorenzo (© Getty Images)

Jorge Lorenzo ha chiuso con il 3° posto il Gran premio di Misano al termine di una gara non certo brillante per i suoi standard.

Il maiorchino della Yamaha, che ieri aveva dato prova di un’ottima forma conquistando la pole position e segnando il record del circuito, oggi puntava sulla strategia che gli è più congeniale: partire a razzo e fuggire via. Purtroppo per lui, invece, è stato subito superato dal team mate Valentino Rossi, senza mai riuscire a mettergli (metaforicamente) i bastoni tra le ruote. Anzi, nel finale di gara è stato anche superato da un Pedrosa in grandissima rimonta, dovendo così accontentarsi dell’ultimo gradino del podio.

“Tanto Vale quanto Dani erano più veloci soprattutto nella seconda parte di gara – ha dichiarato Jorge Lorenzo dopo la gara – , avevano un paio di decimini in più, io ho cercato di resistere ma soprattutto alla fine mi scivolava tanto il pneumatico e così ho dovuto chiudere il gas”. Il campione del mondo in carica rende omaggio al vincitore di oggi: “Sono contento per Dani – dice- che non ha mollato nonostante i problemi che ha avuto. Io avevo le stesse gomme di Rossi ma lui ha avuto un ritmo superiore, ci ho provato ma non ne avevo oggi”. “Valentino – sottolinea ancora Lorenzo – è stato molto costante in tutta la gara, io perdevo qualche decimino perché nella curva veloce, la 10, lui poteva aprire in sesta. E’ stato più bravo, bisogna riconoscerlo, lui e soprattutto Dani, che oggi nessuno si aspettava così forte”.

La lezione del Gran Premio di Misano è che la Yamaha deve fare i conti con rivali che ormai hanno poco o nulla da invidiare alla sua moto. “La Yamaha è superiore su alcune piste – puntualizza Lorenzo – , ma la Honda ha migliorato pian piano e ora anche Pedrosa e pure Cal Crutchlow riescono ad andare forte”. E non è il caso, osserva in conclusione, di mordersi i gomiti per la scelta poco azzeccata delle gomme: “Ogni moto è diversa ed ogni stile è diverso, noi credo abbiamo fatto la scelta giusta per la nostra moto”.