MotoGP, Dani Pedrosa: “Non credevo di riuscire a riprendere Valentino”

Dani Pedrosa (© Getty Images)
Dani Pedrosa (© Getty Images)

Dani Pedrosa ha vinto il gran premio di San Marino a Misano al termine di una gara superlativa. Il pilota della Honda, reduce dalla buona gara di Silverstone, ha corso sul circuito nostrano con un passo eccezionale.

Partito dalla terza fila dello schieramento, Pedrosa era solo ottavo al termine del primo giro, ma da metà gara in poi ha iniziato una rimonta da manuale, superando prima il suo team mate Marc Marquez e poi andando a riacciuffare in pochi giri il temibilissimo duo Yamaha Jorge Lorenzo-Valentino Rossi. Il pilota di Sabadell ha così messo a segno il secondo successo a Misano.

“Ogni gara quest’anno cambia un po’ e non si sa mai come saranno le prossime – ha dichiarato Pedrosa ai giornalisti al termine della gara –  stavolta però sin dal venerdi andavo forte, il feeling era buono… Però poi ieri sono andato male e oggi ho visto che subito Valentino andava via e non credevo di riuscire a riprenderlo”.

Determinante è stata la scelta delle gomme: “Ho scelto la soft che non avevo mai usato nel pomeriggio, ma solo nelle sessioni mattutine – ha spiegato il vincitore – , perché mi dava un maggior feeling anche se ho visto che in griglia ero l’unico ad averla scelta. Però poi mi sentivo bene in sella e piano piano ho fatto un super passo. Sapevo che ne avevo di più a fine gara, ma in bagarre puoi sempre fare uno sbaglio e così ho fatto un sorpasso un po’ al limite con Valentino ma è andata bene”.

Evidentemente lo spagnolo ha trovato dopo tanto tempo la giusta sintonia con la sua moto. “Dopo il test di Brno abbiamo fatto un piccolo cambiamento sul setup della moto ed è andata meglio – ha rimarcato Pedrosa – . A Silverstone già avevo fatto un piccolo passo in avanti, qui è andata ancora meglio ora dobbiamo restare concentrati e con i piedi per terra”.

Una vittoria tanto più gradita, la sua, perché rende omaggio al compianto Marco Simoncelli, il cui numero 58 campeggia sul trofeo che ha ricevuto sul podio. “Sono contento che dopo cinque anni ancora si ricorda Marco, speriamo che lui resti con noi sempre”, conclude Pedrosa.