Valentino Rossi: “Non è la prima volta che Espargaro sbaglia”

photo da video
photo da video

Piccole scintille in pista a Misano tra Valentino Rossi e Aleix Espargaro nel corso delle FP2: il campione di Tavullia stava effettuando un giro veloce, ma il rider della Suzuki ha ostacolato la sua corsa e si è rivolto in malo modo verso di lui.

Il Dottore ha chiuso le prove del venerdì al sesto posto lamentando qualche difficoltà forse dovute al vecchio telaio utilizzato sulla sua Yamaha M1 e al comportamento della gomma anteriore sull’asfalto rovente di San Marino. Nella giornata di sabato e fino al warmp-up sarà necessario trovare il giusto bilanciamento per tentare l’assalto al podio o alla vittoria.

Ma a rendere nervosa l’atmosfera ci ha pensato Aleix Espargaro che al termine del venerdì non ha voluto ammettere il suo errore che ha rovinato il giro veloce di Valentino: “Sinceramente non capisco il suo comportamento, non è la prima volta, in Austria è successa la medesima cosa – ha detto Rossi -. Ho spinto, ero in FP2 su un giro veloce. Poi sono arrivato dietro le due Suzuki, entrambi i piloti mi hanno visto, Maverick Viñales e Espargaró. Ma Viñales ha rallentato e ha fatto spazio per me, Espargaró è ostinatamente rimasto sulla linea ideale.

E dopo l’errata manovra a nulla è  servito tentare di chiarire l’episodio, perchè lo spagnolo della Suzuki non ne ha voluto sapere di ammettere l’errore: “Onestamente, non riesco a dare un senso perché l’ha fatto. Poi mi sono rivolto a lui e con le mani gli ho chiesto ‘Cosa stai facendo?’. Ma la sua risposta è stata un ‘vaffanculo’, così ha detto: Kiss my ass. Pertanto, mi sono arrabbiato. Mi sarei aspettato che lui fosse dispiaciuto. Ma a quanto pare alcune persone non sanno come chiedere scusa dopo un errore. Si trovano più a loro agio quando dicono ‘baciami il culo’. E Valentino Rossi non è di certo rimasto a guardare…