Colpo di scena: Andrea Iannone potrebbe correre a Misano

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Andrea Iannone potrebbe correre il Gran Premio di Misano MotoGP. Nelle scorse ore era stata diffusa la notizia relativa al suo forfait per questa gara e per quella di Aragon. Ma è cambiato qualcosa negli ultimi minuti.

I medici hanno rettificato la prima diagnosi, spiegando che tutto dipenderà da come il pilota supererà la notte e dalla sua volontà. La frattura alla vertebra c’è, ma non ha interessato il midollo spinale. Domattina il rider di Vasto, assieme ai medici e al team, prenderà una decisione definitiva.

Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati, ai microfoni di Sky Sport ha commentato: “Sicuramente è una notizia positiva, ma con una frattura di una vertebra bisogna andare molto cauti. La frattura è in una direzione che non interessa il midollo, dunque, secondo i medici, è una questione di vedere come Iannone riuscirà a dormire questa notte e come si sentirà domani. È una decisione delicata”.

La sensazione è che alla fine l’abruzzese non correrà, per non rischiare complicazioni. Sicuramente la sua voglia di scendere in pista è tanta, soprattutto perché si corre in Italia, ma a volte bisogna anche capire quando è il caso di fermarsi. Questo discorso, chiaramente, è facile farlo dall’esterno. Mentre per un pilota appassionato del proprio lavoro è complicato rinunciare a gareggiare. Ad ogni modo, vedremo domattina se Andrea Iannone deciderà di salire in sella alla sua Ducati.

La caduta di stamattina è stata brutta e sta rischiando di fargli perdere un gran premio in cui avrebbe potuto essere protagonista. Adesso, anche se dovesse correre, non potrà certamente essere al 100%. Speriamo che il futuro rider Suzuki sappia prendere la decisione migliore, soprattutto per la sua salute. Gli auguriamo di possedere una buona condizione quando domattina si sveglierà. Sarebbe bello vederlo in pista, ma senza rischi. Altrimenti, appuntamento per la prossima corsa ad Aragon.