MotoGP: Honda prova il motore 2017 in test privato a Misano

Repsol Honda Team
Repsol Honda Team (©Getty Images)

Al termine del GP di Misano la Honda terrà una giornata di test privato lunedì 12 settembre, per cominciare a studiare il propulsore 2017 della MotoGP. Alla giornata di test avrebbe dovuto partecipare anche il team Yamaha che ha poi rinunciato.

A diffondere l’indiscrezione è il portale Motorsport.com: Dani Pedrosa e Marc Marquez testeranno la base del nuovo motore della Honda RC213V del prossimo anno in un test privato sul circuito di San Marino, all’indomani di una gara che potrebbe significare molto in termini di titolo iridato, soprattutto in caso di vittoria del fenomeno di Cervera.

Ma se da un lato si cerca di chiudere quanto prima il discorso mondiale, dall’altro già si guarda al 2017 quando la concorrenza sarà ancora più agguerrita e si dovrà essere pronti e competitivi sin dalla prima gara, visto che è atteso un deciso passo in avanti della Ducati, della Suzuki e non solo.

Honda gioca d’anticipo

Inizialmente HRC avrebbe voluto provare il nuovo propulsore all’indomani del GP della Repubblica Ceca, ma il test a porte chiuse è stato rinviato al prossimo 12 settembre per continuare lo sviluppo della moto attuale che ha dato qualche grattacapo di troppo rispetto alle aspettative iniziali. Nonostante tutto El Cabroncito è primo in classifica con un netto vantaggio di 50 punti sulla prima Yamaha inseguitrice.

In attesa che la casa nipponica confermi se il motore sarà pronto per essere portato in pista da Marquez e Pedrosa per questa prima presa di contatto, la questione principale riguarda l’albero motore controrotante, che la Honda ha introdotto nel 2016 senza i risultati attesi, soprattutto per le difficoltà che ha creato nel box di Pedrosa. Dopo questa giornata di prove HRC potrà contare su un altro giorno che sarà sfruttato dopo il GP di Aragon in programma fra due settimane. Gli altri team preferiscono attendere gli sviluppi delle gomme Michelin prima di svelare le carte in tavola.