MotoGP, Andrea Iannone: “Nessun margine di trattativa con Ducati”

Andrea Iannone
Andrea Iannone (©Getty Images)

Andrea Iannone ha collezionato 96 punti che gli valgono il sesto posto in classifica iridata. Il pilota di Vasto ha raggiunto la prima vittoria in MotoGP sul circuito austriaco, due podi, ma pesano come macigni i cinque ritiri stagionali senza i quali avrebbe potuto aspirare ai vertici. Dopo le chiacchiere estive su Belen Rodriguez e il ko di Silverstone il driver Ducati si racconta in un’intervista a ‘La Gazzetta dello Sport’.

E’ stata un’estate di fuoco e chiacchiere rosa per il pilota abruzzese, non solo in pista, ma anche nella vita privata. La sua amicizia con Belen e suo fratello Jeremias hanno alimentato tante dicerie, ma ribadisce ancora una volta che tra lui e la showgirl c’è solo amicizia, nessun rapporto sentimentale: “È una ragazza semplice, ci divertiamo assieme. E sentiste come canta il karaoke…”. Senza dimenticare il suo ruolo di portafortuna quando ha vinto il GP d’Austria sotto i suoi occhi…

L’umore resta alto nonostante la caduta nelle fasi finali del GP di Silverstone, bisogna stringere i denti e onorare al meglio la gara di Misano. Oggi Iannone farà una risonanza, “vediamo come comportarci. Mi sono già operato e non posso farlo ancora”Se avessi voluto essere ancora un pilota Ducati, lo sarei stato. Ma se non hai margine di trattativa, se sul contratto ci sono modifiche che non ti stanno bene, allora valuti quello che c’è”.

A sei gare dalla fine del Motomondiale Marc Marquez comanda la classifica iridata con 50 punti di vantaggio su Valentino Rossi. Il pronostico di Andrea Iannone? “I 50 punti di vantaggio su Valentino valgono i 25 di un anno fa. Adesso è troppo facile sbagliare e il livello è così alto che ogni domenica può vincere uno diverso. Vale sta facendo una gran stagione. Il talento lo ha sempre avuto e adesso sfrutta l’esperienza che ha in più rispetto a noi bambini”.