MotoGP Misano: il piano mobilità per accedere al circuito

photo ufficio stampa Nuova Comunicazione Associati
photo ufficio stampa Nuova Comunicazione Associati

Nel prossimo week-end il Motomondiale sbarca a San Marino per il GP di Misano e il gruppo di lavoro coordinato dalla Prefettura di Rimini ha definito gli utili a garantire le migliori soluzioni possibili per l’accesso e il deflusso. Previsti circa 150mila tifosi, di cui circa 100mila solo nella giornata di domenica: numeri che metteranno a dura prova il piano mobilità.

A guidare il pubblico verso l’autodromo di Misano ci saranno tre colori, mentre il deflusso vedrà sostanzialmente allargata l’area interessata con l’aumento delle strade interessate dalla gestione della fase più delicata per il traffico.

Il percorso di colore rosso indirizzerà gli spettatori verso le Tribune A–B–C-D, il Prato 3, la Tribuna Carro 1, la Tribuna Centropista, il Paddock e le Hospitality. Il percorso giallo indirizzerà verso le Tribune Brutapela, Brutapela 2, Brutapela Gold e Tribuna E. Il percorso verde indirizzerà verso i Prati 1 e 2, le Tribune Carro 2, Misanino e Tramonto.

Il percorso giallo e il percorso verde utilizzeranno prioritariamente la viabilità a monte di Misano in maniera da snellire i flussi di traffico; il percorso rosso utilizzerà prioritariamente la SS16. Sin dalla giornata di venerdì saranno interdette al traffico automobilistico le aree circostanti l’autodromo, in particolare via del Carro dalla rotatoria di via Via Ponte Conca alla rotatoria di via Cà Raffaelli. Queste zone saranno accessibili solo ai motoveicoli, alle auto delle Forze dell’Ordine, ai mezzi di soccorso, alle vetture dotate di pass parking e ai residenti.

Parcheggi, gestione del piano e comunicazione

Nelle tre zone di accesso al tracciato saranno disponibili numerosi ed ampi i parcheggi gratuiti custoditi H24 per i tre giorni dell’evento. Ogni parcheggio, sia pubblico che privato, avrà un referente che sarà raggiungibile telefonicamente e che in fase di deflusso permetterà l’immissione dei veicoli nella pubblica via solo dopo aver ricevuto l’assenso delle forze di polizia presenti in loco. Invece i parcheggi più lontano saranno collegati al Circuito con un servizio navetta gratuito che serve la zona a mare di Riccione, Misano e Cattolica.

Il funzionamento del piano mobilità per il GP di Misano sarà garantito da un presidio di controllo della viabilità di accesso al circuito (strade, incroci, parcheggi, ecc.) attuato dagli agenti della Polizia Stradale e delle Polizie Municipali dei comuni interessati. Il coordinamento, in capo al comandante della Polizia Stradale, sarà gestito dall’interno della cabina di regia, realizzata all’interno del circuito. In caso di necessità è previsto l’utilizzo da parte delle Forze di Polizia operanti, di elicotteri utili al monitoraggio del traffico e della viabilità in tempo reale, al fine di fornire informazioni tempestive per i competenti organi decisionali presenti in cabina di regia.

Inoltre sono stati stampati flyer con le indicazioni utili e saranno distribuiti sul litorale e all’uscita dai caselli. Sul sito www.misanocircuit.com una pagina apposita dal titolo “Che biglietto hai? Ti dirò che strada fare” consentirà, una volta individuato il percorso attinente al proprio biglietto, di scaricare la piantina in PDF con le informazioni necessarie per raggiungere il circuito.