MotoGP Silverstone, Valentino Rossi: “Dobbiamo capire perché soffriamo”

Valentino Rossi al Red Bull Ring
Valentino Rossi (©Getty Images)

La seconda sessione di prove libere del Gran Premio d’Inghilterra di MotoGP sul circuito di Silverstone, terminata poco fa, ha consegnato il miglior crono a un super Andrea Iannone, seguito da un altrettanto brillante Maverick Vinales e da un lanciatissimo Cal Crutchlow.

Valentino Rossi si è dovuto accontentare del sesto posto, ma nonostante il risultato sia al di sotto delle sue aspettative (e delle sue potenzialità) sembra abbastanza ottimista e positivo in vista delle Qualifiche che lo vedranno impegnato domani e, soprattutto, della gara di domenica.

“Stiamo lavorando su delle cose diverse, anche col nuovo telaio – ha dichiarato il Campione di Tavullia ai microfoni dei colleghi Sky Sport al termine del turno pomeridiano – . Siamo partiti con le gomme dure, dopo un po’ di giri si riesce a fare qualche giro buono ma sono molto dure. Nell’ultimo run ho messo le morbide e ho fatto un giro molto buono ma bisogna vedere se dura tutta la gara”.

In ogni caso il risultato di questo venerdì va considerato alla luce della particolarità delle circostanze. “Oggi le condizioni erano molto difficili – sottolinea Valentino – perché era abbastanza freddo e la pista era sporca e si faceva fatica a guidare la moto”. “Sembra che ci dobbiamo abituare a queste condizioni difficili per domenica – ha aggiunto – . Ci sono tantissime buche quindi la stabilità sull’anteriore è molto importante, questo asfalto è vecchio e c’è poco grip quindi diventa tutto molto difficile”. Della serie: meglio mettere le mani avanti e non sbilanciarsi in pronostici azzardati…

“Ancora è presto – rimarca in conclusione – , vediamo domani come sono le condizioni, vanno molto forte anche le altre moto, Suzuki con Vinales, Iannone, ci sono alcuni settori dove soffriamo molto noi della Yamaha, dobbiamo capire perché e cercare di far meglio”. Da qui a domenica tutto può cambiare… si spera in meglio.