KTM punge Lorenzo: “Fatica sul bagnato, forse Ducati non vincerà”

Stefan Pierer
Stefan Pierer (©Getty Images)

Jorge Lorenzo in questo campionato MotoGP 2016 ha faticato molto nelle gare bagnate. Il suo feeling negativo con le gomme Michelin ha influenzato molto le sue performance.

Il campione del mondo in carica ha perso molti punti su Marc Marquez nelle corse in cui ha piovuto. E anche il compagno di squadra Valentino Rossi ha evidenziato di trovarsi abbastanza a suo agio in quelle condizioni. Adesso viene la gara di Silverstone, spesso caratterizzata da pioggia. Se il meteo non lo aiuterà, lo spagnolo faticherà nuovamente. Ovviamente lui farà il tifo per un week-end soleggiato. In genere tutti preferiscono correre sull’asciutto, però c’è chi sul bagnato riesce a pescare il jolly vincente. Chiedere, per esempio, a Jack Miller e Cal Cruchlow. Due vincitori a sorpresa quest’anno.

Stefan Pierer punzecchia Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo nel 2017 passerà in Ducati, che ha una moto che con la pioggia va abbastanza bene. Il problema è sempre quello del consumo degli pneumatici, ma sappiamo che il maiorchino in genere è uno bravo nel gestirli.

C’è chi, però, non ha grande fiducia nell’attuale pilota Yamaha. Si tratta di Stefan Pierer, CEO della KTM, che a Motorsprint ha dichiarato: “La Ducati ha ingaggiato Lorenzo per quanto, 12 milioni – ha aggiunto l’austriaco -? E nonostante questo, non sono sicuri di vincere perché quando piove lui va in crisi. E a quel punto non conta guidare la moto migliore”.

Il dirigente della casa motociclistica austriaca ha poi spiegato la filosofia seguita: “Noi siamo più dell’idea di selezionare i piloti di talento in Moto3 e Moto2, seguirli e farli crescere. E questa è un’altra delle ragioni per cui faremo la Moto2. Bisogna considerare questo: molti dei piloti di altissimo livello, come Stoner, Marquez e Viñales, hanno corso per noi all’inizio. E ora c’è Brad Binder”.

KTM parteciperà al campionato MotoGP 2017 per la prima volta. Dovrebbe esserci una wild-card per la gara finale di Valencia in questo 2016, però la prima vera stagione sarà la prossima. I due piloti saranno Bradley Smith e Pol Espargaro, entrambi provenienti da Yamaha Tech3.

Stefan Pierer ha parlato di questa nuova esperienza e degli obiettivi: “Saremo competitivi in tempi relativamente brevi. Ciò che ha fatto la Suzuki ha il mio più sincero rispetto, quindi puntiamo ad ottenere ciò che hanno ottenuto loro. Traguardo a lungo termine? Vincere il Mondiale! Non siamo in questo campionato con lo spirito olimpico, non siamo qui per partecipare oppure solo per onore. Vogliamo salire sul podio”.