MotoGP, Marc Marquez: “53 punti? Non mi sento sicuro”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez guida la classifica del Mondiale MotoGP 2016 con 197 punti, a +53 dal diretto inseguitore Valentino Rossi. Un gap che potrebbe essere non sufficiente per il titolo iridato ma che costringe gli inseguitori a non commettere errori nelle ultime sette gare stagionali.

La stagione del pilota Repsol Honda è stata finora caratterizzata da zero errori, eccezion fatta per la caduta rimediata nel GP di Francia. Una tabella di marcia implacabile che lo proietta verso il terzo titolo mondiale nella classe regina dove milita da quattro anni. Dopo la serie di errori del 2015 Marc Marquez ha fatto tesoro degli insegnamenti, marcia a ritmo sostenuto e tiene in cassaforte il vertice di classifica. Ma ancora non si sente al sicuro…

A Silverstone vietato sbagliare

Alla vigilia del GP di Silverstone ha 53 punti di vantaggio su Valentino Rossi e 59 sul campione in carica Jorge Lorenzo. La stella Repsol Honda è l’unico pilota della MotoGP che ha segnato punti in tutte le precedenti undici gare del 2016, ma è consapevole del fatto di non poter dormire sonni tranquilli quando si ha a che fare con un fuoriclasse intramontabile come Valentino Rossi e con un ‘martello’ del calibro di Jorge Lorenzo che, in assenza di pioggia, può rivelarsi un avversario irraggiungibile e che può contare sulla moto più veloce della Top Class.

“Certo che posso perdere il mio vantaggio in sole due gare – ha detto Marc Marquez come riportato da Speedweek.com -. Con la mia caduta in Austria abbiamo visto come possono cambiare in fretta gli scenari. Avremo a che fare con questa situazione da ora in poi. La cosa più importante per me è essere competitivo in ogni situazione, sull’asciutto, sul bagnato o misti. Questa è la chiave per me. A Brno ero veloce in condizioni di asciutto, anche se questa è una pista difficile per me e per il mio stile di guida.
Ma nelle corse può accadere qualsiasi cosa. 53 punti sono un buon inizio, ma certamente non sono sufficienti”.