Nicolò Bulega: “Valentino per me è come un fratello”

Nicolo Bulega
Nicolo Bulega (©Getty Images)

Più di un amico, un modello, o un maestro: un vero proprio “fratello”.Così Nicolò Bulega dice di considerare Valentino Rossi.

Il giovane talento della Moto3 ha approfittato della settimana di pausa del Motomondiale per parlare del suo rapporto speciale con il Campione di Tavullia.  “Valentino è come un fratello per me, ma anche per gli altri piloti dell’Academy” ha raccontato la stella nascente dello Sky Team VR46 in un’intervista ai colleghi del magazine tedesco Speedweek.com. “Con lui – ha aggiunto – parliamo non solo di moto, ma di qualsiasi cosa. Stiamo spesso con lui e trascorriamo molto tempo insieme, come una vera famiglia”.

Già vincitore del CEV Moto3 nel 2015, Nicolò Bulega è approdato nella categoria minore del Motomondiale con il team che fa capo al Pesarese e le aspettative sul suo conto erano alte in partenza. Il sedicenne è attualmente sesto in classifica assoluta, ha ottenuto come miglior risultato il secondo posto a Jerez e quest’anno è in lotta anche per vincere il premio come miglior debuttante – il “Rookie of the Year” – di Moto3.

Il segreto del successo di Bulega – riconosce lui stesso – sta proprio negli allenamenti che il giovane pilota fa al Ranch di Tavullia assieme al Dottore: “Credo che stare lì con Valentino e andare in moto sia il migliore allenamento per me, perché ci sono sempre delle grandi battaglie, proprio come in gara”, spiega. E ribadisce che il discorso va ben al di là dell’esercizio fisico. “Quando corriamo al Ranch non è solo esercizio, perché tutti vogliamo vincere ed è come partecipare a una gara per davvero: devi stare concentrato per arrivare primo”, conclude.