Scappa su vettura rubata, poi si spara per sbaglio e muore

(foto archivio)
(foto archivio)

Brutta disavventura per un  albanese di circa 30 anni nell’ultimo week-end. Al termine di una fuga su auto rubata, infatti, per sbaglio si è sparato addosso causando la propria morte.

Ma ricostruiamo i fatti. Il tutto è avvenuto a Peschiera di Borromeo, provincia di Milano. Un ladro di auto di lusso stava scappando a bordo di Audi A8 rubata. Al suo inseguimento, partito da Brescia, c’erano i Carabinieri e poi anche la Polizia Stradale. Quando è arrivato a Peschiera, è sceso dalla vettura e ha cominciato a sparare verso le forze dell’ordine. Ma a un tratto, cadendo, ha finito per spararsi all’altezza del mento ed è morto sul colpo. Una fuga che si è conclusa in tragedia.

La persona era già nota per essere un ladro di supercar. La Audi A8 era stata rubata in provincia di Cremona e anche la pista risultava rubata. I colpi sparati verso militari e agenti sono stati quattro. Il quinto ha colpito la sua faccia per sbaglio e gli è stato fatale. Lo sparo è partito mentre correva ed è inciampato. Gli ultimi istanti di vita di quest’uomo sono avvenuti a pochi passi da un bar, dove aveva tentato di difendersi strenuamente dalla cattura. Le autorità stanno ancora ricostruendo nel dettaglio i fatti per capire tutto con perfezione. Verrà fatto anche un esame balistico. Inoltre sul corpo della vittima è stata disposta un’autopsia.