Marc Marquez: “Yamaha forti, serve uno step in avanti”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez ha stampato il miglior giro nella FP2, dopo che nella FP1 era 6° e lontano dal primo. A Brno il leader del campionato MotoGP 2016 sembra determinato a lottare per vincere.

Ovviamente, con un vantaggio di 43 punti su Jorge Lorenzo e di 57 su Valentino Rossi non farà pazzie. Darà il massimo, ma compatibilmente con le condizioni in cui si ritroverà a gareggiare. Non andrà oltre un determinato limite. Non averlo fatto nel 2015 gli è costato diversi buoni risultati e quest’anno sembra aver appreso la lezione. Vedremo domani nelle Qualifiche quali saranno poi i valori in pista. Tutti i big vorranno conquistare la prima fila e ci sarà molta battaglia in pista. Lo spettacolo non dovrebbe mancare in questo week-end. Auspichiamo di emozionarci e di vedere una competizione leale.

Marc Marquez commenta le prove libere di Brno

Il campione di Cervera ai microfoni di Sky Sport ha commentato quanto avvenuto oggi. Queste le sue parole: “Non è stata una giornata facile, come si è visto. Ciò non succede perché vai bene, ma perché vai al limite. Nonostante tutto, alla fine abbiamo provato una cosa che è andata abbastanza meglio. Con la gomma nuova abbiamo fatto un giro buono, ma dobbiamo fare un altro passo con la gomma usata. Anche perché sembra che le due Yamaha sono forti, ma pure le Ducati vanno bene. Soprattutto Iannone”.

Marc Marquez spiega, dunque, che per essere primo in FP2 ha dovuto andare veramente al limite. Segnale che al box Honda devono trovare ancora la chiave di volta per dare al pilota più margine. Lo spagnolo segnala che Valentino Rossi e Jorge Lorenzo sono decisamente competitivi, probabilmente non ancora al limite. E pure la Ducati è lì, in particolare con Andrea Iannone. Il leader del Mondiale 2016 si aspetta miglioramenti dal suo team sulla moto per la giornata delicata di domani.