Marc Marquez: “A Brno voglio lottare per vincere. Ducati? Serve costanza”

Marc Marquez Santi Hernandez
Marc Marquez e Santi Hernandez (©Getty Images)

Marc Marquez in Austria è riuscito a limitare i danni e perdere pochi punti. Non ha potuto attaccare, troppo superiori Ducati e Yamaha. Ma in Repubblica Ceca il pilota Honda spera di essere più competitivo.

L’obiettivo minimo per lo spagnolo è sempre il podio. Ha un grande vantaggio da amministrare in classifica. Ben 43 punti su Jorge Lorenzo e 57 su Valentino Rossi. Mancano otto gare al termine del campionato, però, non deve minimamente abbassare la guardia. Bastano pochi errori per compromettere la vittoria di un titolo mondiale che molti danno per scontata. Quest’anno il 23enne di Cervera è maturato tanto, rischia meno ed è più costante. Il suo stile di guida spericolato del 2015 è un lontano ricordo, anche se non si è completamente snaturato come rider. Quando è nelle condizioni di lottare, non molla.

Marc Marquez in conferenza da Brno

Marc Marquez oggi è intervenuto un conferenza stampa dalla Repubblica Ceca. Il leader del Mondiale ha dichiarato: “La spalla non è al 100%, ma non mi ostacolerà. Non vi è alcun intervento chirurgico che sembra essere necessario. Per la gara, tutto sembra a posto. Penso che questa sia una pista migliore per noi che in Austria, perché c’è meno accelerazione qui. Le Mans e Spielberg erano nel 2016 di gran lunga le piste più difficili per noi. In Austria non siamo riusciti a lottare per il podio. Ma qui saremo in avanti”.

Lo spagnolo è contento di aver perso pochi punti al Red Bull Ring e per Brno spera di conquistare un ottimo risultato. Queste le sue parole in merito: “Lorenzo ha preso solo cinque punti in più, Valentino solo due. La mia paura è di perdere molti più punti. Qui lotteremo per il podio, ma preferibilmente per la vittoria. Mi sono sempre sentito a mio agio qui con la Honda in MotoGP, già dal 2013. L’anno scorso Lorenzo è stato estremamente veloce, ma abbiamo fatto comunque una buona gara. Siamo stati vicino a lui. Questa volta vogliamo essere ancora più forti e combattere fino all’ultimo giro per la vittoria”.

Per quanto riguarda la Ducati, Marc Maquez ha fatto una normale osservazione: “E’ andata forte in Austria ma non so se riuscirà a essere costante”.