Il bambino siriano in ambulanza che commuove il mondo (VIDEO)

(foto Twitter)
(foto Twitter)

E’ diventato il simbolo dell’orrore della guerra in Siria: un bambino alto forse neanche un metro, coperto di polvere dalla testa ai piedi, e di sangue, appena soccorso da alcuni uomini e portato su un’ambulanza.

Un fotogramma del video dell’Aleppo Media Center, che proponiamo anche ai lettori di Tuttomotoriweb, è stato twittato da un giornalista del britannico Telegraph e sui social è diventato subito virale. Il piccolo è stato identificato come Omran Daqneesh, 5 anni, e sarebbe uno dei cinque bambini feriti in un raid aereo messo a segno ieri.

E’ un’immagine che racconta meglio di tante parole la guerra in atto in Siria: il bambino, seduto sull’ambulanza dopo essere stato estratto vivo dalle macerie di un palazzo colpito da un bombardamento ad Aleppo, guarda davanti a sé con occhi vitrei, il volto sporco di sangue, ricoperto dalla testa ai piedi di polvere. Il video, postato su Youtube ieri sera, contiene immagini drammatiche, che possono urtare la sensibilità, ma emblematico dell’orrore vissuto dalla popolazione di Aleppo, città divisa in due tra ribelli e governo e teatro di continui bombardamenti.

Un medico locale ha detto al Telegraph che Omran ha riportato una ferita alla testa, che è stata curata, ed è stato rimandato a casa. Insieme a lui, come detto, sono rimasti feriti altri quattro bambini, una donna e due ragazzi. Solo ieri il segretario generale delle Nazioni Unite Ban ki-Moon avevaa lanciato l’allarme nell’ultimo rapporto al Consiglio di sicurezza: “Ad Aleppo, in Siria, c’è il rischio di una “catastrofe umanitaria senza precedenti”. L’auspicio dell’Onu è che Usa e Russia raggiungano rapidamente un accordo per il cessate il fuoco e pongano fine a una situazione che vede il territorio conteso oggetto di “attacchi indiscriminati nelle aree residenziali, anche attraverso l’uso di bombe a botte, nei quali rimangono uccisi centinaia di civili, tra cui decine di bambini”.