MotoGP, Valentino Rossi: “Peccato, mi è mancato il guizzo”

Valentino Rossi (© Getty Images)
Valentino Rossi (© Getty Images)

Deluso e rammaricato, ma non troppo. Così Valentino Rossi dice di sentirsi dopo aver concluso con un quarto posto l’odierno Gran Premio d’Austria al Red Bull Ring.

Com’è noto, questo round del Campionato mondiale della MotoGP ha visto primeggiare il pilota “nostrano” Andrea Iannone seguito dal suo compagno di squadra Andrea Dovizioso. E già questo è un motivo per essere contenti a prescindere. A completare il podio il maiorchino Jorge Lorenzo, mentre il Dottore di Tavullia si è dovuto accontentare del quarto posto, seguito dalla Honda di Marc Marquez.

“E’ stato un peccato – ha commentato Rossi dopo la gara – , mi dispiace perché salire sul podio sarebbe stato bello e importante, soprattutto in questa pista dove sapevamo che avremmo sofferto un po’ con le Ducati”. Il quarto posto non cambia comunque la classifica del fuoriclasse italiano, sempre a -57 punti dalla vetta del Mondiale.

“La gara è stata veloce – ha aggiunto il Pesarese – , sono stato vicino alla vittoria, vicino a Lorenzo ma non abbastanza perché non sono riuscito ad attaccarlo”. Quindi “dobbiamo prendere questi 13 punti e cercare di essere pronti per la settimana prossima e cercare di essere più competitivi”.

Il Campione di Tavullia ha cercato di individuare le cause di una performance al di sotto delle sue aspettative: “Durante il week end abbiamo avuto tanti problemi con le gomme – fa poi notare -, noi in Yamaha le consumavamo di più, quindi anche in gara negli ultimi giri è stato più difficile, speriamo sia solo qui e di esser e più veloci a Brno”.

“Ero abbastanza veloce in frenata – continua – ma soprattutto in percorrenza, ma poi dietro mi è cominciato a scivolare tanto”. “Il più grande rammarico – conclude Valentino – è stato non riuscire ad avere il guizzo, a cercare di fare il sorpasso, non ce l’ho fatta e quindi niente, ho fatto quarto”.