Valentino Rossi: “Felicissimo, i primi sei possono vincere tutti”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi può sorridere dopo le Qualifiche del Gran Premio d’Austria MotoGP. Il pilota Yamaha ha conquistato un fantastico secondo tempo al termine della sessione.

Sembrava un po’ più in difficoltà rispetto ai rivali, ma nel finale ha piazzato la zampata del campione. Partire dalla prima fila è importantissimo, anche perché ci sono delle Ducati da non far scappare. Le rosse di Borgo Panigale vengono date per favorite, ma la Yamaha ha dimostrato che è competitiva. Il nove volte campione del mondo ha messo dietro i suoi rivali Jorge Lorenzo e Marc Marquez, rispettivamente quarto e quinto. Un risultato importante anche psicologicamente. Però sarà la gara a fare la differenza adesso. Nel warm-up del mattino ci sarà ancora tempo per sistemare qualcosa sulla moto, soprattutto per affrontare meglio un secondo settore che al Dottore ancora non riesce perfettamente.

AustrianGP, Valentino Rossi commenta le Qualifiche

Valentino Rossi subito dopo la sessione ha parlato al parco chiuso ai microfoni di Sky Sport: “Questa mattina abbiamo fatto delle cose che non mi piacevano. Infatti è stato un turno difficile. Però nel pomeriggio abbiamo lavorato molto bene, trovando un buon bilanciamento della moto, e ho finito terzo dietro le Ducati. Per la qualifica abbiamo fatto un altro step, mi sentivo bene e ho potuto spingere forte. Ho cercato di fare il tempo nei punti dove la nostra moto andava bene. Alla fine sono contentissimo, perché è bello stare in mezzo a delle Ducati che vanno così forte. Per domani vediamo”.

Il pilota Yamaha ha indicato nel secondo settore quello in cui soffre di più: “Devo vedere, oggi pomeriggio non era male, ma ho preso un po’. Forse è l’accelerazione dal tornantino, dove mi si impenna un po’ troppo la moto e perdo. Comunque è il settore dove perdiamo un po’ di più dalle Ducati. Però sono molto contento per il t3 e il t4 perché la mia moto oggi si guidava bene”.

Successivamente Valentino Rossi ha spiegato ulteriormente i passi avanti fatti: “Ieri avevamo avuto delle idee e stamane le abbiamo provate. Però è andata male e la FP3 è stato il turno più duro. Però siamo nel pomeriggio siamo stati bravi a cambiare bilanciamento  e altre cose, mi sono trovato meglio con l’anteriore sia in frenata che in entrata. Ho un buon setting”.

Per domani la scelta delle gomme diventa fondamentale: “Per la gara bisogna scegliere la gomma giusta. Tra la dura e la morbida siamo lì. Per me le gomme caleranno molto domani, però dipenderà dalla temperatura. Bisognerà capire qual è la scelta giusta. Non è detto che la morbida ne abbia meno della dura. Qui le scelte sono davvero vicine, bisogna valutare dove sarà il cross point”.

Valentino Rossi conclude così: “E attenzione alla seconda fila. Lorenzo, Marquez e Vinales hanno il passo buono. I primi sei possono vincere tutti. Però va capito quale passo potranno tenere le Ducati, ci siamo avvicinati molto ma 2-3 decimi ce li hanno”.