Valentino Rossi: “Ducati imprendibile, ma Lorenzo e Marquez più importanti”

Valentino Rossi al Red Bull Ring
Valentino Rossi al Red Bull Ring (©Getty Images)

Sul circuito di Spielberg Valentino Rossi avrà vita dura contro le Ducati. Nella prima giornata di prove libere del GP d’Austria il Dottore chiude al 4° posto alle spalle delle Rosse e di Maverick Vinales. Entro domenica sarà necessario recuperare decimi preziosi sul rettilineo per poter salire sul podio, ma l’obiettivo primario è tenere dietro Marc Marquez e Jorge Lorenzo.

Prima sessione in salita, miglioramenti al pomeriggio, ma Dovizioso e Iannone seminano il vuoto. “Sono abbastanza soddisfatto del primo giorno. Soprattutto al mattino è stato molto difficile – ha detto Valentino Rossi -. Dopo il test, la Michelin ha portato nuove gomme migliori a mio parere. Tuttavia le condizioni sono molto diverse dal test, al mattino la differenza era più di 20 gradi. E’ stato difficile. Alla fine al posteriore possiamo utilizzare sia la morbida sia la mescola dura. Nel pomeriggio le condizioni erano migliori, non molto, ma un po’. Sono abbastanza contento perché ho avuto un buon ritmo… Contro le due Ducati è molto difficile, perché sono molto veloci”.

Unica nota positiva è che il pesarese è riuscito ad anticipare i diretti avversari Marquez e Lorenzo ma sarà necessario migliorare la potenza sui due rettilinei per ambire al podio: “Non si sa mai, è solo venerdì, davanti a noi abbiamo sabato e domenica  ha proseguito il pilota Yamaha -. La gara è sempre una cosa diversa… Inoltre, il consumo di carburante avrà un ruolo importante. In gara Márquez e Lorenzo sono per me più importanti dei piloti Ducati, ma è troppo presto per dire che si parte per una battaglia per il secondo posto, 28 giri sono molto lunghi “.