Marc Marquez: “Ducati troppo veloci, ma Yamaha non distanti”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez sa che in Austria gli basta controllare Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Infatti le Ducati al Red Bull Ring volano, mentre Yamaha e Honda faticano un po’ di più.

Il leader del campionato MotoGP 2016 nella prima giornata di prove libere si è classificato 6° in FP1 e 10° in FP2. Al mattino aveva un distacco di 0″471 da Maverick Vinales, al pomeriggio di 1″422 da Andrea Dovizioso. Non esattamente dove vorrebbe essere, però domani proverà a ridurre il gap ed essere almeno davanti ai suoi rivali per il titolo. Oggi Valentino Rossi è andato più forte di lui, ma Jorge Lorenzo è vicino invece. Proprio il connazionale è quello che in classifica gli è meno lontano, ma con ben 48 punti di gap.

 

Marc Marquez commenta le Prove Libere

Al termine della giornata odierna il campione di Cervera ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole: “Sono contento per come abbiamo lavorato oggi. E’ vero che siamo decimi, però altri piloti hanno messo lo pneumatico nuovo dietro e io invece ho lavorato più per la gara. Non è un circuito top, perché la Ducati va veloce, ma possiamo fare bene“.

Successivamente Marc Marquez si è così espresso: “Sappiamo che al t1 perdiamo tre decimi e mezzo rispetto alla Ducati e anche alla Yamaha. Sappiamo che dobbiamo migliorare, penso che abbiamo avuto un buon passo nella FP2 e domani cercheremo di proseguire il lavoro in questa direzione. La pista già imparata, vediamo domani di fare un altro piccolo step“

Lo spagnolo successivamente si è detto incerto di poter battagliare con le Ducati, ma punta a farlo almeno con le Yamaha: “Le due Ducati sono davvero molto veloci – riporta Motorsport -, non so se saremo in grado di lottare con loro. Ma con le Yamaha, invece, non siamo troppo lontani ed è un bene, perché ci giochiamo il titolo con loro e non siamo distanti. Ho visto che Cal non è molto lontano da Valentino, quindi è certamente una buona notizia per noi”.