Lewis Hamilton nel mirino degli animalisti: “Attento ai felini!”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Lewis Hamilton nel mirino degli animalisti. Il campione del mondo in carica della Formula 1 dice di essere un grande amante degli animali – e sicuramente il più attento agli amici a quattro zampe (e non solo) tra i piloti del Circus. Gli attivisti dell’organizzazione per i diritti degli animali Peta, però, lo hanno messo sul banco degli imputati.

Il pilota britannico della Mercedes possiede diversi cani e si professa un grande amante dei gatti. Sembrerebbe dunque al di sopra di ogni sospetto quanto a cura e rispetto per gli animali. Gli attivisti della People for the Ethical Treatment of Animals (Peta), però non la pensano affatto così. A irritare la loro sensibilità sono una serie di scatti pubblicati sui profili social di Hamilton: oltre alle immagini che lo ritraggono al fianco dei suoi due bulldog Roscoe e Coco, infatti, ultimamente sono spuntate diverse foto e alcuni video nelle quali il britannico gioca e coccola con grandi felini in modo poco ortodosso.

Le foto e i video in questione sono state criticate perché, spiega l’amministratrice delegata di Peta Elisa Allen in una nota ufficiale, riportata dai colleghi di Speedweek, “supportano l’errata convinzione che gli animali selvatici siano oggetti per il divertimento delle persone. Non è così, e dovrebbero essere lasciati in pace nel loro habitat naturale in pace”.

Non solo: “Possono sempre accadere degli incidenti accadono ancora e Lewis non vincerà né questo né alcun altro Campionato del Mondo, se dovesse perdere una mano, qualche dito o un piede, perché allora non potrà più usare lo sterzo, non potrà più cambiare marcia o girare il volante”.

“Se gli animali non vengono sedati con farmaci – ha precisato – , allora sono perfettamente in grado di aggredirlo e lui perderebbe qualcosa di più di un semplice berretto”. Hamilton, conclude la nota, dovrebbe guardarsi dall’infastidire i gradi felini, perché è una cosa “molto più pericolosa di un duello in pista”. Uomo avvisato…