Maverick Vinales: “Suzuki migliorata, l’obiettivo è finire nei primi 6”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

Maverick Vinales, nonostante un futuro garantito in Yamaha, è concentrato sulla Suzuki adesso. Vuole chiudere al meglio il campionato con il team che gli ha dato fiducia in MotoGP.

Il prossimo appuntamento in Austria al Red Bull Ring sembra più adatto alla Ducati che alle moto giapponesi, però darà il massimo. Il 21enne di Figueres ci tiene a ottenere dei risultati importanti fino al termine dell’anno. Sia perché vuole migliorare come pilota e sia perché intende presentarsi in Yamaha in una posizione più forte possibile al cospetto di Valentino Rossi. Non sarà facile condividere il box con il nove volte campione del mondo. Lo spagnolo, però, ha personalità e non è intimorito affatto.

 

Maverick Vinales ottimista per il futuro

In un’intervista concessa a Marca il ragazzo ha commentato così la stagione: “Penso che abbiamo fatto un passo in avanti rispetto allo scorso anno. Abbiamo migliorato molto, ottenendo diversi quarti posti e un podio. Penso che possiamo essere felici, abbiamo fatto molto, ma in ogni caso siamo vogliamo sempre di più, perché siamo una squadra che vuole essere davanti. Vogliamo essere sul podio. Per noi è importante dimostrare a tutti che possiamo essere forti”.

Quest’anno il podio lo ha conquistato a Le Mans ed è il miglior risultato suo e della Suzuki in questi due anni. Ne parla così: “Per me è stato incredibile, Le Mans è un circuito che mi fa sempre sentire cose incredibili. Quando ho ottenuto il mio primo podio in MotoGP c’era qualcosa di magnifico, anche per la squadra”.

Ovviamente Maverick Vinales e il team sanno che servono ulteriori progressi per stare al top: “Credo che ci sia ancora migliorare. Stiamo ottenendo giri molto veloci, ma abbiamo ancora bisogno di fare un passo ulteriore, e ora non è facile. Stiamo lavorando molto duramente per ottenere questo passo il più presto possibile. La forza della Suzuki? Per me è il motore, penso che è migliorato molto, credo che il più grande miglioramento viene da lì”.

Infine lo spagnolo ha parlato degli obiettivi: “Per noi l’obiettivo principale è quello di cercare di fare più podi, ma la cosa fondamentale è cercare di rimanere nella top 6. Cercate di essere lì ogni gara e finire entro i primi 6 la stagione”.