MAARS, robot da guerra a disposizione dei marines (VIDEO)

ImmagineIl robot militare MAARS – Modular Advanced Armed Robotic System – è un macchina da guerra con comando a distanza capace di attaccare ma, allo stesso tempo, mettere in sicurezza i soldati feriti.

La tecnologia fa passi da gigante e di certo il settore militare non resta a guardare, anzi, spesso è l’avanguardia delle invenzioni che vengono poi applicate su larga scala. I marines USA stanno testando il MAARS, un robot capace di lanciare granata, impostare esplosivi, impugnare mitragliatrici e proteggere i soldati. Ha una capacità visiva a 360°, è dotato di un laser, una mitragliatrice M24OB, quattro M2O3 lanciagranate e può trasportare fino a 350 chili, può trasportare fino a 400 munizioni e soprattutto può essere impiegato in quelle zone di guerra più remote, dove i soldati non arrivano per motivi di sicurezza e con funzioni di ricognizione e sorveglianza.

Il MAARS è stato ideato e realizzato da QuinetiQ Nord America, un’azienda del Massachusetts, che fornisce prodotti rivoluzionari atti alla difesa e alla sicurezza. Un’autentica macchina da guerra in grado di uccidere, ma anche di poter salvare la vita ai soldati feriti trasportandoli in un luogo più sicuro o alla base. Non si tratta di un robot indipendente, in quanto per essere azionato necessita di un controllo a distanza, funziona a batterie con autonomia da tre a dodici ore (c’è anche una modalità batteria a risparmio energetico). E’ inoltre dotato di sensori di movimento, rilevatore di fuoco nemico, microfono acustico e telecamere diurne e notturne. Al momento il robot è in fase di collaudo.