Cosa mangiano i piloti MotoGP? La dieta di Marquez e Pedrosa

Marc Marquez Dani Pedrosa
Marc Marquez e Dani Pedrosa (©Getty Images)

Cosa e come mangiano i piloti del team Repsol Honda rappresentato in pista da Marc Marquez e Dani Pedrosa? L’alimentazione è la base del successo sia nella vita degli sportivi che della gente comune, ma per correre a certe velocità e tenere sempre alta la concentrazione servono dei buoni maestri e alimentaristi nella cucina del box, come spiegato sul blog Repsol.

Se fai sport o no, se sei un dilettante o un professionista come i piloti del Repsol Honda Team, seguire una dieta equilibrata è la chiave principale per godere di buona salute ed essere sempre al top della forma. Ma il Motomondiale, in particolar modo gli atleti della MotoGP, devono seguire alcune predisposizioni ben precise e focalizzate sulla loro attività, in modo da riuscire a bilanciare i loro corpi in sella ai bolidi.

Un pilota MotoGP è un atleta ad alte prestazioni, un atleta che vive sotto lo stress delle corse e ha bisogno di concentrazione al 100% durante un Gran Premio, quindi il loro cibo deve seguire alcune linee guida per rispondere non solo fisicamente ma anche psichicamente queste situazioni estreme. Da marzo a novembre i piloti vivono una vita frenetica in cui diventa facile mettere chili di troppo, motivo per cui il team Repsol Honda cura nei minimi dettagli il regime alimentare di Marquez e Pedrosa.

La dieta di Pedrosa e Marquez

Ad esempio nei giorni che precedono le gare Marc Marquez e Dani Pedrosa cercano di accumulare grandi quantità di glucosio, aumentano i carboidrati (pasta, frutta, riso, pane …) e le proteine inferiore. In generale consumano meno carne (carne rossa, bianca, pesce). Ma grande attenzione anche agli orari di prima colazione, pranzo e cena. La colazione viene effettuata due ore prima dell’inizio di ogni sessione di prove libere. A pranzo solitamente si mangia pasta e verdure e pesce per la cena, quasi sempre senza sale.

Tutto il cibo viene cotto per ridurre la quantità di grasso, in particolare carne e pesce condito con olio di cocco. Questo olio è noto per il fine terapeutico nel trattare alcune malattie, combatte la stanchezza, ha molti antiossidanti, rallenta l’invecchiamento, ha proprietà anti-microbiche e regola i problemi digestivi.

La routine nei tre giorni di GP sono molto simili in tutti i driver. Si fa colazione alle 8:00 del mattino e si mangia tra le 11.30 e le 12:00, in modo da aver digerito quando la luce diventa verde. La dieta è completa ed equilibrata e si compone di Kamut, tacchino senza pelle e pollo, carne, pesce bianco, verdure, purè di patate e riso come contorno. Tutti cucinati alla griglia e con l’utilizzo di olio di cocco. Non potevano mancare, anche in piccole quantità, delle stelle alimentari della dieta mediterranea: pomodoro fresco e olio d’oliva crudo.

Quando termina la conferenze stampa, se hanno fame di solito mangiano un panino di petto di tacchino o petto di pollo. La cena è sempre leggero e spesso prevede salmone o pesce bianco alla griglia. A volte Marc Marquez e Dani Pedrosa hanno anche una bistecca con verdure grigliate e riso. Una dieta assai salutare per avere il massimo delle proprie prestazioni quando si salta in moto.