8 Ore di Suzuka: Yamaha apre alla partecipazione di Valentino Rossi

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi alla 8 Ore di Suzuka? Non sarebbe una novità assoluta. Infatti nel 2001 il pilota di Tavullia vinse l’importante prova del Mondiale Endurance in sella alla Honda. Il suo compagno di squadra fu Colin Edwards, poi ritrovato anche in Yamaha. Vi partecipò anche nel 2000, ma non andò bene.

E proprio con la Yamaha potrebbe prendere parte alla storica competizione nel 2017. O comunque in futuro. Per adesso si tratta di un’ipotesi, di una suggestione. Però non è escluso che possa tramutarsi in realtà. Ad aprire le porte a questa eventualità è Eric de Seynes. Chief Operating Officer di Yamaha Motor Europe ha dichiarato: “Le 8 ore di Suzuka è una gara fondamentale nel calendario della Yamaha, dopo questa edizione pensiamo a quella del 40 ° anniversario. Ci piacerebbe avere Valentino, è qualcosa di cui non abbiamo parlato mai ma è un progetto che sicuro che possiamo mettere in piedi un giorno. Potrebbe essere il prossimo anno o in un altro momento, non lo so, ma sono sicuro che lo faremo un giorno”. Queste le sue parole riprese da Motorsport.

Yamaha ha vinto l’edizione 2016 e anche quella 2015. E’ dunque molto competitiva e può offrire a Valentino Rossi la moto per vincere. Lui conosce già la R1 e pertanto non avrebbe problemi di adattamento. Il nove volte campione del mondo sarebbe senza dubbio una star dell’evento. La 8 Ore di Suzuka è una corsa molto sentita in Giappone, dove le varie case motociclistiche si confrontano e dunque ci tengono a prevalere sulle rivali. Il successo finale è sempre fonte di grande soddisfazione per chi vince, mentre rimane molta la delusione dei costruttori che perdono.

Valentino Rossi ha ancora due anni di contratto con la Yamaha per correre in MotoGP. Dunque fino al 2018 è viva l’ipotesi di una partecipazione sua alla 8 Ore di Suzuka. Ovviamente non è escluso che essa possa anche avvenire in un momento successivo. Il centauro di Tavullia non ha ancora deciso cosa farà in futuro, quando avrà deciso di smettere con il Motomondiale.