Liberata la suocera di Bernie Ecclestone

Fabiana Flosi e Bernie Ecclestone
Fabiana Flosi e Bernie Ecclestone (©Getty Images)

Missione compiuta. La suocera di Bernie Ecclestone, rapita in Brasile qualche giorno fa, è stata liberata e sarebbe già tornata a casa.

L’incubo è finalmente terminato: Aparecida Schunck, meglio nota per essere la madre della consorte del patron della Formula Uno, Fabiana, è stata liberata dalla polizia brasiliana. La donna era stata rapita nove giorni fa e, secondo fonti della polizia citate dai colleghi del tabloid britannico Daily Mail, non sarebbe stato pagato alcun riscatto. Nel corso dell’operazione gli agenti hanno arrestato due presunti rapitori.

La signora Schunck, 67 anni, era stata rapita lo scorso 22 luglio nel quartiere di Interlagos, alla periferia di San Paolo. Come detto, si tratta della madre di Fabiana Flosi, 38 anni, terza moglie di Ecclestone, che di anni ne ha invece 85. La coppia si è sposata nel 2012 a Gstaad, in Svizzera, e risiede da tempo a a Londra.

Ricordiamo che nel 2010 il patron della Formula 1, titolare di una fortuna stimata in circa 8 miliardi di dollari, ha portato a termine uno dei divorzi più rumorosi in Inghilterra pagando un sostanzioso mantenimento alla ex Slavica Radic, di nazionalità croata, con la quale ha vissuto per 25 anni.

Secondo il quotidiano d’informazione carioca Veja, questo sarebbe stato il sequestro più importante dal punto di vista economico nella storia del Brasile. I rapitori avevano chiesto 120 milioni di reais di riscatto per la suocera di Mister E, pari a circa 35 milioni di euro. I sequestratori avevano inoltre fatto sapere che il pagamento avrebbe dovuto essere effettuato in sterline, con il denaro diviso in quattro borse. Già nel 2012 un odontotecnico era stato riconosciuto colpevole di voler rapire la figlia di Bernie Ecclestone ed è stato condannato a cinque anni di carcere. In questo caso, comunque, la liberazione è avvenuta a quanto pare a costo zero. Salvo ulteriori colpi di scena.