Lewis Hamilton, causa milionaria sul nido d’amore per la sua ex

(foto Daily Mail)
(foto Daily Mail)

Una causa legale da oltre quattro milioni di euro. E’ questo il nuovo “scoglio” che Lewis Hamilton dovrà affrontare, una volta tanto al di fuori dei circuiti della Formula 1. L’oggetto del contendere è il nido d’amore nei Caraibi che aveva progettato assieme a Nicole Scherzinger, e poi abbandonato quando i due si sono lasciati.

Il pilota britannico della Mercedes aveva infatti pianificato la costruzione di una villa superlussuosa sull’isola di Grenada con cinque camere da letto, uno studio di registrazione, una palestra privata e una lunga serie di altre dotazioni “su misura”. Il tutto per un costo che si aggirava appunto sui quattro milioni di euro. Il cantiere è partito e i lavori sono conclusi come da copione, ma c’è un ma. A febbraio dello scorso anno, infatti, la coppia si è separata. Fine dell’amore con la cantante delle Pussycat Dolls, fine del progetto. Il costruttore Bernardo Bertucci ha però intrapreso un’azione legale nei confronti del campione del mondo in carica della F1, sostenendo che ora la dimora è più difficile da vendere. Lo riportano i colleghi del Daily Mail, precisando che lo stesso Bertucci ora si ritrova una casa “sui generis” nella quale non vive nessuno, e che – alla luce degli interventi di personalizzazione chiesti e ottenuti da Hamilton – sarà difficile vendere. Nonostante la villa in questione vanti, a quanto si dice, “la vista migliore dei Caraibi”.

Secondo Bertucci, Hamilton “non si è comportato correttamente” con lui. Il pilota, a suo dire, non aveva versato alcuna caparra e il contratto era stato stipulato via e-mail. Così, quanto ha deciso di abbandonare il progetto, lui si è ritrovato in un bel pasticcio. “Non volevo passare alle vie legali – ha dichiarato, secondo quanto riporta sempre il Daily Mail – ma è molto difficile vendere una villa personalizzata come questa”. Noi di Tuttomotoriweb, se potessimo l’acquisteremmo volentieri. E voi?