MotoGP, Valentino Rossi: “Cadalora è un aiuto prezioso per me”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi per il campionato MotoGP 2016 si è affidato a Luca Cadalora come consulente speciale. L’ex pilota fornisce un aiuto prezioso al Dottore, studiando i vari circuiti e dando poi consigli.

Qualcuno si chiedeva se a un rider esperto come il pesarese servisse davvero questo tipo di aiuto. E in realtà così è stato. Come si suol dire, non si smette mai di imparare. Quindi il nove volte campione del mondo ascolta sempre ciò che gli dice il suo collaboratore e poi valuta. Ovviamente il consiglio fornito non diventa legge, però è spunto di utile riflessione per effettuare miglioramenti. E sembra che finora abbia dato dei risultati. Nonostante la classifica negativa, quest’anno abbiamo visto un Vale più forte rispetto al 2015. Soprattutto in qualifica ha fatto passi avanti e in gara, al di là delle cadute, più volte ha dato l’impressione di essere il più competitivo.

Valentino Rossi ha così parlato di questa collaborazione: “L’idea di portare Luca Cadalora da me nel box ha dimostrato il suo valore – riporta Speedweek – . L’abbiamo avuta lo corso inverno. Ho parlato ad inizio stagione con lui. A quel tempo non sapevamo quanto utile potrebbe essere Luca. Eravamo curiosi di vedere se mi poteva dare preziosi consigli. Poi ho subito capito che può trasmettere un sacco di preziosi consigli. Inoltre, Luca ha rapidamente sviluppato un rapporto stretto con il mio ingegnere Matteo Flamigni e il capo-tecnico Silvano Galbusera”.

All’interno del team Yamaha dunque si sono create le giuste sinergie e l’ingresso di Luca Cadalora è risultato azzeccato. Il pilota di Tavullia ha elogiato la sua squadra: “Questo è un buon gruppo di lavoro. E’ certamente utile se si dispone anche di un ex campione del mondo con una quantità incredibile di esperienza e di grande passione per le corse di moto. Grazie a Luca possiamo spesso avere informazioni importanti per il set-up e trovare una rapida soluzione”.