Mercedes, Rosberg. “Pole fantastica”. Hamilton: “Guardo avanti”

Nico Rosberg Lewis Hamilton
Nico Rosberg e Lewis Hamilton (©Getty Images)

Altra prima fila Mercedes per il Gran Premio di Germania. Domani a Hockenheim scatteranno primo e secondo Nico Rosberg e Lewis Hamilton. Nessuna sorpresa dunque. Sono loro, come sempre, i favoriti per la vittoria.

I due compagni di squadra sono rivali nella corsa al titolo F1 2016 e già in partenza cercheranno di prevalere. A Budapest, nonostante la pole, il tedesco fu superato dal campione in carica allo start. Questa volta dovrà cercare di evitarlo, badando al contempo alle Red Bull in seconda fila. Si prevedono subito scintille, però sarò importante evitare contatti. A questo punto della stagione ci si gioca troppo e non si possono collezionare ritiri. La scuderia di Stoccarda è stata chiara con i propri piloti sulla condotta da tenere in gara. Sono due uomini intelligenti e siamo certi che non vi saranno particolari problemi. Sanno che non possiedono grosso margine di errore.

Mercedes: parlano Rosberg e Hamilton dopo le Qualifiche

Nico Rosberg nella Q3 è stato bravo a conquistare la pole position effettuando un solo giro buono. Infatti, nel precedente tentativo aveva dovuto rientrare al box per un problema elettronico a poche curve dalla fine della tornata. Ha rischiato la beffa. Invece si è concentrato e ha strappato un risultato importante di fronte al suo pubblico. Queste le sue parole a Sky Sport al termine delle Qualifiche: “Soddisfazione ancora più grande, c’erano condizioni difficili lì fuori, anche di testa. Sono molto contento. Il problema avuto? E’ dura, devo pensare al giro, come farlo, cosa devo migliorare eccetera. Avevo solo una possibilità, un giro. Se sbaglio sono settimo, se faccio un giro fantastico sono primo. E’ andata bene”.

Lewis Hamilton ha provato a replicare al compagno, ma una piccola sbavatura non gli ha permesso di riprendersi la prima posizione. Poco più di un decimo il gap, un nulla praticamente. Il pilota britannico ha così commentato: “Ho perso la pole position dalla curva 8 in avanti, nella seconda metà del giro ho perso tempo. Non è stato il settore centrale migliore fatto da me oggi. Se domani lotterò solo con Rosberg o anche con Red Bull e Ferrari? Io guardo solo a chi mi sta davanti e non a chi sta dietro”.