Ducati, Paolo Ciabatti: “Vogliamo migliorare la moto e vincere”

Paolo Ciabatti
Paolo Ciabatti (©getty images)

Paolo Ciabatti e tutti in Ducati lavorano per vincere. In questi due anni il team si è rilanciato decisamente, dopo stagioni molto deludenti. Però manca ancora il sigillo della vittoria.

In alcune occasioni la squadra ci è andata vicina e non ce l’ha fatta. Però sono arrivati molti podi importanti. La prossima gara in Austria al Red Bull Ring può essere l’occasione giusta per cogliere il successo. Nei test svolti sulla pista austriaca le rosse sono andate più veloci di tutte e ci sono le premesse per un grande risultato. Ovviamente, non bisogna dare niente per scontato. Honda e Yamaha cercheranno di mettersi davanti. Si prospetta una corsa molto interessante, ma bisognerà aspettare quasi metà agosto. Bisogna aspettare dunque.

 

Paolo Ciabatti parla della situazione in Ducati

Paolo Ciabatti ha rilasciato di recente un’intervista ripresa da Speedweek in cui ha parlato della stagione 2016. Queste le sue parole: “Nelle prime nove gare di quest’anno siamo un po’ in ritardo rispetto alle nostre aspettative. Abbiamo avuto molte opportunità di ottenere risultati più importanti. Ma per vari motivi qualcosa non ha funzionato. E’ successa qualche caduta, in più ci sono state un paio di piste dove la nostra moto non era molto competitiva. Questo è accaduto soprattutto dopo il GP argentino perché la Michelin ha poi sviluppato pneumatici più resistenti al calore. Non possiamo sempre raccogliere i frutti dei nostri sforzi. Dopo tutto, abbiamo raggiunto con Iannone due terzi posti, Dovi è stato secondo in Qatar e terzo in Germania”.

Successivamente il team manager Ducati ha parlato di obiettivi: “Vogliamo migliorare la moto e vincere in gara. In MotoGP non è facile, ma ci siam andati vicino, come ad Assen. Però il nostro obiettivo resta quello di raccogliere questo desiderato successo. Lavoriamo per esso. Se diamo uno sguardo alla classifica non possiamo essere felici. Sappiamo che quest’anno la Desmosedici GP è molto competitiva. Auspichiamo pertanto nella seconda metà della stagione di ottenere risultati migliori. La nostra missione è di sviluppare continuamente la Desmosedici durante i prossimi mesi. Perché il nostro obiettivo è quello di vincere le gare”.

Per quanto riguarda Andrea Dovizioso e Andrea Iannone, Paolo Ciabatti è positivo: “Hanno fatto delle buone gare entrambi. Però non sempre hanno portato a casa il miglior risultato possibile”. Ovviamente in alcuni gran premi si poteva ottenere di più, come ha detto in precedenza. Sul lavoro di Casey Stoner da collaudatore ha detto: “Ci ha dato un contributo importante”.