SBK: Marco Melandri ufficializza il ritorno con la Ducati

Marco Melandri
Marco Melandri (©getty images)

Dopo tanti rumors è finalmente arrivata la conferma ufficiale: Marco Melandri nella prossima stagione correrà con la Ducati. Il 34enne ravennate rientrerà così nel Mondiale delle derivate di serie, dopo quasi due anni di stop, al fianco di Chaz Davies, finora l’unico capace di vincere in sella alla Panigale R.

E’ stato diramato poco fa il comunicato che ufficializza l’ingaggio di Marco Melandri del team di Borgo Panigale per il Campionato Superbike 2017. Per “Macio” è un ritorno in Superbike dove mancava dal 2014, sua ultima stagione nel Mondiale disputata con Aprilia. Dopo una breve esperienza nel 2015 con la casa di Noale in MotoGP, infatti, Melandri era rimasto fermo, in attesa della occasione “giusta” che però sembrava non arrivare mai. Le indiscrezioni di ieri invece sono state confermato a stretto giro di boa.

Ricordiamo ai lettori di Tuttomotoriweb che Melandri finora ha vinto 19 gare in SBK, salendo sul podio in 49 delle 100 gare disputate. va da sé che per lui il ritorno con Ducati è una grande soddisfazione: “Sono entusiasta di tornare a correre, è un sogno che si avvera – dichiara il pilota nella nota ufficiale – . Ho sempre detto che puntavo esclusivamente ad una squadra e una moto da vertice, e quindi non potevo chiedere di meglio”. “Ho continuato a seguire la Superbike da vicino – prosegue – e sono convinto che la Panigale R possa adattarsi perfettamente al mio stile di guida. Dovremo solo fare un passo alla volta, ma il potenziale indubbiamente c’è. Sono consapevole che non sarà facile riprendere gli automatismi ma ho tutto il tempo per rimettermi in sella, macinare chilometri e farmi trovare preparato ai primi test: infatti salterò le vacanze per allenarmi con una Panigale R stradale”.

Al suo fianco, come accennato, è stato confermato per due stagioni Chaz Davies, attualmente impegnato nella terza stagione con la “Rossa”: “Sono felicissimo di rinnovare il sodalizio professionale con Ducati per altre due stagioni – ha dichiarato il rider 29enne – . La continuità è un aspetto fondamentale nel nostro lavoro, e ad oggi abbiamo fatto progressi costanti, avvicinandoci al nostro obiettivo. Ora siamo in grado di lottare per la vittoria praticamente su ogni pista, e sono convinto che possiamo fare ulteriori passi avanti. Correre per Ducati poi è speciale: tutto viene fatto con cuore e passione, ti senti parte di una famiglia ed hai un collegamento diretto tra la produzione e le corse. Sono davvero molto motivato”.