Nico Rosberg, pole confermata: “Ho rallentato. Darò tutto in gara”

Nico Rosberg Lewis Hamilton
Nico Rosberg e Lewis Hamilton (©Getty Images)

Pole position con qualche brivido per Nico Rosberg. Infatti sembrava che il suo giro rischiasse la cancellazione. Il motivo? Il presunto non rallentamento in regine di bandiere gialle. Invece il pilota tedesco ha rispettato le regole e conquistato correttamente un gran risultato.

Sarebbe stato comunque secondo, però battere Lewis Hamilton dà sempre soddisfazione. Il primo rivale è sempre il compagno di squadra. Soprattutto in questi anni, in cui sono loro due a contendersi il titolo. Adesso nella classifica piloti solo un punto li separa e dunque domani in gara si prevedono scintille. In particolare in partenza, visto che poi sorpassare in Ungheria è difficile. I due avversari dovranno cercare di evitare contatti, altrimenti comprometterebbero il loro risultato. La Mercedes non sarebbe affatto contenta e li ha già avvertiti più volte.

Hamilton e Rosberg commentano le Qualifiche

Nico Rosberg al termine della giornata odierna è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la sua performance. Queste le sue parole: “Con le bandiere gialle è importante rallentare. Io ho rallentato in un modo molto ovvio. Sono andato anche più lento in quel settore rispetto al giro prima, quindi dovrebbe andare tutto bene. La macchina qui va molto forte, mi sono sentito bene in ogni condizione. E’ stata una bella qualifica”.

Per il tedesco l’Hungaroring rappresenta una vera sfida, dato che non è mai salito sul podio. Domani dovrà necessariamente non fallire l’obiettivo, c’è troppo in palio: “Dobbiamo aspettare, io darò tutto”. In conferenza stampa invece ha dichiarato: “Le qualifiche sono state dure, le condizioni sono cambiate di continuo, quindi è stato emozionante. Alla fine è stato incredibile che la pista si fosse asciugata, anche alcune curve erano ancora umide e bisognava stare attenti con il DRS. Però ho fatto un bel giro alla fine e sono molto contento”.

Lewis Hamilton molto tranquillo, nonostante la pole position persa al fotofinish: “Non sono granché deluso – riporta la ESPN -. E’ stata una sessione difficile e ho fatto del mio meglio. C’è una lunga gara davanti a noi e darò tutto. Anche se sono secondo, sono nelle condizioni per lottare per la vittoria domani”.