Ferrari, Vettel: “Sensazioni positive”. Raikkonen: “Progressi costanti”

Kimi Raikkonen Sebastian Vettel
Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel (©Getty Images)

Anche in Ungheria dovrebbe esserci un dominio Mercedes, ma la Ferrari punta a essere almeno la seconda forza. La Red Bull si è portata a soli sei punti di distanza nella classifica costruttori. Inoltre i suoi driver minacciano quelli della rossa nella classifica dei piloti.

Sarà battaglia in questo week-end a Budapest. Ma rischia di esserlo soprattutto in qualifica. Infatti il tracciato ungherese non favorisce i sorpassi, dunque è fondamentale partire più avanti possibile in griglia. Oggi si sono svolte le prime prove libere all’Hungaroring. Al mattino Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen si sono posizionati terzo e quarto, ma a oltre 1″6 da Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Invece nel pomeriggio il tedesco ha confermato la sua posizione (a +0″913), mentre il finlandese è scivolato al sesto posto con distacco pressoché invariato.

Ferrari, le dichiarazioni di Vettel e Raikkonen

Sebastian Vettel al termine della giornata è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per dire le sue impressioni. Queste le sue parole: “Tutti i settori vanno migliorati, non solo uno o qualcuno. Non sono totalmente contento del bilanciamento della monoposto e quella fa molta differenza. Potremo migliorare durante stanotte e domani dovrebbe andare meglio. Con la bandiera rossa abbiamo perso tempo inizialmente e non è stato ideale per il team. Abbiamo risolto il tempo che avevamo, però abbiamo perso un po’ di ritmo. Ho buone sensazioni per domani”.

Il tedesco spera che la Ferrari durante la notte riesca a trovare la soluzione per migliorare la situazione. E ovviamente progressi se li attende anche Kimi Raikkonen. Il campione 2007 ha dichiarato: “La giornata è stata discreta. Siamo migliorati di continuo, anche se certamente ci sono altre cose su cui migliorare. Però non è andata male, un normale venerdì. E’ presto per giudicare il mio long-run, anche perché dobbiamo paragonarlo con quello degli altri”. Vedremo se domani i due ferraristi riusciranno a ottenere almeno la seconda fila in qualifica, mettendosi dietro le Red Bull.