Yamaha, Valentino Rossi: “Ducati troppo forte in Austria”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi non esce certo felice dai test MotoGP in Austria. Soprattutto ieri grandi difficoltà per lui, nono a oltre un secondo di distanza da Andrea Dovizioso. Oggi ha limitato i danni chiudendo quinto, dietro un poker di moto Ducati e nove decimi di gap da Andrea Iannone.

Sul Red Bull Ring la Yamaha è più lenta delle rosse e non di poco. In vista del gran premio che si correrà lì a metà agosto non possono certamente essere ottimisti nel team di Iwata. Ci sarà tanto lavoro da fare per migliorare e ridurre il margine. Il Dottore non vuole arrendersi nella lotta titolata, anche se Marc Marquez dista 59 punti. Però la tappa austriaca del campionato rischia di non essere l’ideale per recuperare terreno.

Al termine della giornata odierna Valentino Rossi ha parlato alla stampa. Queste le sue parole: “La pista qui è molto veloce – riporta Speedweek -. Mi piacciono le curve. Ma purtroppo ci sono tre o quattro punti dove abbiamo bisogno di migliorare la sicurezza, perché di solito sono curve abbastanza veloci. Però il layout mi piace”.

Il centauro di Tavullia ha spietato le ragioni dei progressi effettuati: “Oggi siamo migliorati anche perché avevamo un quadro migliore del tracciato. Ho migliorato le linea in alcuni punti e l’equilibrio sulla M1. La pista era in condizioni migliori, avevo più grip e ho potuto spingere di più. Sono stato un secondo più veloce e mi sono avvicinato”

Però il nove volte campione del mondo in ottica gara non può che essere un po’ preoccupato: “Sarà difficile su questa pista, la Ducati va davvero forte. Sulla carta troppo. E dobbiamo ancora scoprire il potenziale della Honda qui”. Valentino Rossi e la Yamaha dovranno fare un maxi lavoro per essere competitivi al Red Bull Ring. Altrimenti potrebbe esserci il primo trionfo ducatista dai tempi di Casey Stoner.