Tentativo di record finito con un incidente per la Koenigsegg (VIDEO)

Koenigsegg One:1
Koenigsegg One:1 (image by Twitter)

Ormai da tempo la Koenigsegg sta provando a togliere il record per auto di serie su pista al Nürburgring alla Porsche. Una prova che va avanti dal 2014 quando fu segnato il miglior tempo dalla 918 Spyder. Un record che le case si contendono non tanto per meriti sportivi ma per il ritorno di immagine che lo stesso può dare al marchio anche dal punto di vista del mercato auto. L’ultimo tentativo della Koenigsegg One:1 però non è andato a buon fine con un incidente che fortunatamente non ha riportato conseguenze per il pilota della vettura.

Uno schianto contro le barriere che, grazie alle immagini fornite dalla EMS Nordschleife TV, fa capire come l’auto fosse con ogni probabilità al massimo della velocità nel momento dell’impatto. La vettura ha riportato gravi danni strutturali come si può notare, mentre fortunatamente è quasi del tutto illeso il pilota.

Si può immaginare che la casa svedese fosse sul circuito tedesco per cercare di battere il record o almeno prepararsi a questa impresa considerando anche il fatto che non esistono più i limiti di velocità che erano stati inseriti alcuni anni fa in seguito di un incidente mortale. Un tentativo che la Koenigsegg aveva annunciato anche tramite il proprio blog ufficiale affermando di essere al lavoro per cercare di raggiungere l’obiettivo.

L’obiettivo record non sarà però abbandonato con la One:1 che dovrà cercare di togliere la leadership alla Porsche e per farlo dovrà andare sotto i 6 minuti e 57 secondi. Per cercare di raggiungere il proprio obiettivo la Koenigsegg punterà su una meccanica di altissimo livello, fra le più estreme oggi disponibili: un motore V8 produce 1.340 cavalli di potenza per muovere una coupé da 1.340 chili, da qui nasce il nome dell’automobile basato sul rapporto uno ad uno. Una velocità di punta, favorita dall’aerodinamica della vettura capace di raggiungere i 450 km/h .