Red Bull Ring, Andrea Dovizioso: “Qui è facile andare forte”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

La Ducati sembra aver trovato un circuito su misura al Red Bull Ring di Spielberg: nella prima giornata di test Andrea Dovizioso chiude primo, Andrea Iannone 2° e Casey Stoner 4°.

Le poche curve del tracciato austriaco e i lunghi rettilinei sembrano agevolare il lavoro della Ducati che qui scenderà in pista ufficialmente il 14 agosto per la ripresa del Motomondiale. La Casa di Borgo Panigale si è presentata al gran completo a questo appuntamento estivo, con i due piloti ufficiali e il collaudatore d’eccezione, chiudendo il day-1 con ben otto piloti Ducati classificati nei primi dieci (6° Barbera, 7° Laverty, 8° Petrucci e 10° Hernandez).

Andrea Dovizioso leader di giornata

“E’ andata molto bene: la pista ha accelerazioni aggressive da prima e seconda marcia e rettilinei abbastanza lunghi, ed è quindi adatta alle caratteristiche della nostra moto, per cui era abbastanza facile andare forte – ha raccontato Andrea Dovizioso -. E’ stato bello essere costantemente veloce su questo tracciato e, anche se non è una delle piste più grandi e spettacolari del nostro campionato, è stato comunque interessante girare su una pista nuova. Adesso dovremo capire che pneumatici porterà Michelin per la gara perché è stato un test importante anche per loro. Qui il consumo delle gomme è particolarmente alto perché si scivola tanto con l’angolo e si “spinna” molto sul diritto e quindi fare tutta la distanza di gara senza problemi sarà piuttosto difficile”.

Andrea Iannone 2°

Andrea Iannone chiude al secondo posto in 1’24”347, a sei decimi dal compagno di squadra: “E’ stata una giornata molto positiva per noi perché il tracciato è molto bello e si adatta bene alla nostra Desmosedici GP: infatti siamo andati molto forte e ho trovato subito un buon feeling – ha detto il pilota abruzzese -. Abbiamo lavorato un po’ sulla moto, provando anche nuove soluzioni di ciclistica, ma tutto sommato abbiamo fatto poche modifiche perché le sensazioni sono sempre state molto positive. Ho anche fatto un “mini long-run” di 10 giri e il mio ritmo è stato decisamente buono, molto vicino al mio migliore crono, e quindi sono contento di come è andata questa prima giornata”.

Brilla anche Stoner

Buona la prestazione del collaudatore Casey Stoner che segna il suo miglior tempo in 1’24”502: “Questo circuito è davvero molto pittoresco ed ha qualcosa di speciale. Il tracciato ha dei settori molto belli, ma alcune curve non si raccordano molto bene e questo lo rende piuttosto difficile – ha detto l’australiano -. Nel complesso oggi è stata una giornata positiva: l’asfalto è fantastico e molto liscio, anche se il livello di grip non è il massimo. Per me questo test è stato un po’ più facile che quello di Misano, anche perché lì faceva molto caldo e alla fine ero stanco, mentre oggi sono riuscito a stabilire subito un buon feeling con la moto”.