La Mercedes di Michael Schumacher in vendita a 133mila dollari

La Mercedes di Michael Schumacher (foto Twitter)
La Mercedes di Michael Schumacher (foto Twitter)

Tutti pazzi per la la Mercedes del ferrarista. Può sembrare una contraddizione in termini, ma quando c’è di mezzo un’icona dello sport (e non solo) come Michael Schumacher nulla può essere dato per scontato…

Le condizioni del grande campione tedesco della F1 sono ancora critiche: Schumi non è mai uscito dal coma dopo il drammatico incidente di cui è stato vittima sulle nevi di Meribel del 2013. Nelle ultime ore si è però tornati a parlare di lui perché, come anticipato, è stata appena messa in vendita una delle sue vecchie auto: una Mercedes station wagon il cui valore è stato stimato in 133 mila dollari.

Si tratta per la precisione di una Mercedes E55 AMG , vettura acquistata nel 1998 (con circa 200.00 chilometri all’attivo), dotata di un motore V8 per 350 cavalli di potenza e valutata appunto, secondo quanto riportano i colleghi della rivista specializzata The Drive, ben 133 mila dollari.

E così, mentre sullo stato di salute di Michael Schumacher non si hanno aggiornamenti significativi da tempo, non fosse per alcune indiscrezioni legate ai progressi minimi dal coma in cui versa dal 29 dicembre 2013, quando fu vittima del già ricordato incidente sugli sci sulla pista di Meribel, le notizie relative ai beni appartenuti al campione tedesco continuano a fare rumore, anche sul web.

Vale la pena di ricordare che tra la fine del 2015 e i primi mesi del 2016 la moglie del pilota di Kerpen, Corinna, si è trovata costretta a cedere il loro chalet delle vacanze in Norvegia per 2,5 milioni di euro e il jet privato da circa 20 milioni di euro. Una scelta, quella di Corinne, che immaginiamo sofferta e difficile, ma evidentemente resa necessaria dalle circostanze. L’auspicio è che la vettura di questo indimenticabile mito delle quattro ruote vada a chi sappia apprezzarne il valore storico e simbolico, oltre alle caratteristiche tecniche del grande marchio Mercedes.