Red Bull Ring, Valentino Rossi: “Due curve troppo pericolose”

Valentino Rossi al Red Bull Ring
Valentino Rossi al Red Bull Ring (©Getty Images)

Valentino Rossi chiude il primo giorno di test Motogp al Red Bull Ring al 9° posto e con circa 1,3 secondi di gap dalla Ducati di Andrea Dovizioso. Il circuito austriaco che ospiterà la prossima gara del Motomondiale si preannuncia molto impegnativo per la Yamaha e favorevole alla casa di Borgo Panigale.

Il primo approccio con il circuito si è svolto davanti a 3.500 spettatori (ingresso gratuito) che sono stati autorizzati ad occupare anche l’area intorno alla pista. “Questa è una pista strana, molto veloce, ha solo dieci curve, la velocità media è molto elevata, si va a lungo a tutto gas”, ha raccontato Valentino Rossi come riporta Speedweek.com. “Ma mi piace questa pista, perché ha curve veloci, la pista è bella da guidare. Mi piace il tratto in discesa, soprattutto le curve 5, 6 e 7. Le ultime due curve sono impegnative, il layout è interessante. Ma purtroppo questo non è alla nostra portata quando si tratta di prestazioni. Per noi, la pendenza non è fantastica, ma guidare è qui abbastanza divertente, vario ed emozionante”.

Nessun aggiornamento in casa Yamaha

I lunghi rettilinei sembrano favorire nettamente le Ducati che possono esprimere tutta la loro potenza in termini di velocità di punta, ma Valentino Rossi punta il dito contro alcuni tratti del circuito troppo pericolosi: “Secondo me ci sono due luoghi che sono troppo pericolosi, questi sono la curva 7 e la curva finale”, ha sottolineato il pesarese. “Le vie di fuga non sono abbastanza ampie. Abbiamo parlato a pranzo di questo, ma penso che prima della gara a metà agosto non saranno in grado di creare più spazio”.

In casa Yamaha nessuna novità da provare, quindi non resta che concentrarsi per il prossimo GP in programma il 14 agosto e trovare da subito il giusto set-up, sebbene il meteo potrebbe riservare ancora molte altre sorprese: “Non abbiamo nulla di nuovo. Zero! Dobbiamo solo cercare di preparare la moto per la gara, cercheremo un paio di impostazioni diverse. Mercoledì proveremo un paio di gomme nuove Michelin”, ha proseguito Valentino.

Qui il Dottore ha gareggiato nel lontano 1996 e 1997, su una pista alquanto diversa da quella odierna: “E’ stata una bella sensazione quando sono tornato qui. E’ stato molto bello oggi, perché c’erano molti spettatori. Mi aspetto il tutto esaurito al Gran Premio. Questo è importante. Sì, ho guidato qui 19 e 20 anni fa – ha concluso Valentino Rossi -. Questo è stato in un’altra vita. Ma il percorso non è cambiato dal layout originario. E’ stato davvero bello tornare qui”.