Valentino Rossi: “Occasione persa. Rientrare prima non cambiava nulla”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Deludente Valentino Rossi nel Gran Premio di Germania corso al Sachsenring. Il nove volte campione del mondo è arrivato solo ottavo al traguardo. Un pessimo risultato dovuto a una strategia sbagliata.

Un errore del pilota, non della Yamaha. Infatti il team lo aveva richiamato al box per cambiare la moto per tempo, ma lui ha ritardato l’ingresso. Continuando a correre con le gomme da bagnato ha favorito Marc Marquez, il quale è rientrato prima facendo la scelta giusta. Oltre tutto, una volta effettuato il cambio, il Dottore non è riuscito ad essere competitivo. Non a caso è arrivato dietro a colleghi meno quotati di lui. L’occasione per recuperare punti in classifica è fallita. Adesso il suo ritardo da Marquez è di ben 59 lunghezze a nove gare dal termine del campionato MotoGP 2016.

 

Valentino Rossi commenta la gara al Sachsenring

Valentino Rossi al termine della gara si è concesso ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole: “Con il senno di poi potevo rientrare due o tre giri prima, però non sarebbe cambiato molto. Avrei potuto fare sesto. La strategia non è stato il problema. Sono tornato in pista con Crutchlow e Dovizioso che hanno fatto secondo e terzo. Quando sono rientrato facevo fatica e andavo piano. Bisogna capire se il problema erano le intermedie e dunque si poteva mettere le slick.  Anche se sulla carta sarebbe stato peggio. La nostra moto in queste condizioni è difficile da guidare. Non ce la facevo a stare in pista e ho preso subito 10 secondi da Crutchlow e Dovizioso. Poi ho preso un passo migliore. Avrei potuto arrivare davanti a Pedrosa e non farmi battere pure da Miller. Ma cambiava poco arrivare sesto”.

Il pilota Yamaha non può che essere rammaricato. Aveva creduto di poter conquistare il successo, però non è andata bene:”E’ stato un peccato, perché nel week-end eravamo competitivi. Se la gara fosse stata asciutta ero uno di quelli che potevano vincere. Anche con una normale gara bagnata avrei potuto lottare per la vittoria. E’ stata un’occasione persa per recuperare punti”.

Sulle strategie con il box Valentino Rossi spiega: “Con il box c’è un accordo, però sulla moto ci sono io e decido io. Non me la sentivo di cambiare la prima volta che mi hanno richiamato. L’errore di aver perso 2-3 giri era figlio di quello che era accaduto nella prima parte di gara. Marquez non era competitivo, ha giocato il tutto per tutto ed è rientrato prima. Io e Dovi eravamo davanti e con buon passo, era più difficile decidere di rientrare. Se mi fossi fermato prima sarei stato sesto, ero lento. Forse con le slick forse poteva andare meglio e sarebbe stato interessante provare”.

Mario Meregalli, team manager Yamaha, raccontato quanto successo: “Lo avevamo chiamato dentro, però non aveva la convinzione necessaria. Comunque quando siamo passati da rain a intermedia il comportamento della moto era nervoso. Vale ha fatto fatica soprattutto i primi due-tre giri. Quando il comportamento è diventato più normale era troppo tardi. Quando abbiamo visto Marquez cambiare moto, abbiamo tenuto d’occhio i suoi tempi. A un certo punto gli abbiamo comunicato di rientrare, però non era convinto. Poi la moto non lo ha supportato a dovere. Con le intermedie credeva di andare meglio”.