Pilota di 6 anni cade dalla minimoto, muore dopo una settimana di agonia

photo dal web
photo dal web

Marco Scaravelli, un bambino di sei anni con la passione per le minimoto, è morto dopo un’agonia di una settimana circa, in seguito ad una caduta rimediata domenica scorsa sulla pista Racing park di Viadana, in provincia di Mantova.

Il piccolo Marco dopo alcuni giri di prova stava rientrando ai box per portare la moto al gazebo, una manovra che solitamente si fa a motore spento, spingendola a mano. Il padre si sarebbe accostato e avrebbe riavviato la minimoto mentre suo figlio era ancora in sella.

Il veicolo è sobbalzato in avanti senza che Marco potesse trattenerlo. Nonostante indossasse regolarmente il casco l’impatto è stato molto violento. Dopo aver percorso 40 metri attraverso un parcheggio è impattato contro il cancello della pista ed è stato necessario il ricovero in ospedale.

Inizialmente le sue condizioni sembravano migliorare, ma con il passare delle ore sono andate peggiorando fino al decesso avvenuto alle 17 di sabato. La famiglia ha deciso di donare gli organi e domani la salma arriverà presso la camera ardente allestita nella palestra di Dosolo. Ivan Goi, pilota di Superbike che gestisce la pista, sui social network ha scritto: “Tutto lo staff del Racing Park si stringe attorno alla famiglia Scaravelli per il tragico epilogo che ha avuto l’incidente nel quale ha perso la vita il piccolo Marco. Vogliamo ricordare che la famiglia e lo sport sono due pilastri fondamentali per la crescita di un bambino… arrivederci piccolo pilota”.