MotoGP, Valentino Rossi: “Ho fatto la Via Crucis a casa”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

La gara del Sachsenring si preannuncia all’insegna della pioggia e stavolta Valentino Rossi non dovrà commettere altri errori, come successo ad Assen, approfittando delle difficoltà solitamente incontrate da Jorge Lorenzo in certe condizioni.

Sin dal giovedì della conferenza stampa il maiorchino ha rischiato di scivolare sulla grata viscida davanti all’ingresso del centro ma un addetto alla sicurezza gli ha evitato la caduta con il conseguente susseguirsi di ironie. Ma la buona sorte è dalla sua parte, visto che anche nella prima sessione di prove libere Jorge è scivolato in curva 11 e, dopo essere stato trasportato in Clinica Mobile, è stato scongiurato il rischio di fratture.

Vietato sbagliare al Sachsenring

Al Sachsenring sembra essere tornato l’inverno ma per Valentino Rossi potrebbe essere una buona occasione per farsi valere e accorciare il vertice di classifica. Dopo il ko di Assen anche un campione di 37 anni ha tanto da imparare e in queste settimane ha pensato a lungo all’errore madornale. “La pioggia può scombinare tutto e diventare un alleato, ma ad Assen ho sbagliato io e ho perso 25 punti… Ho passato il tempo a fustigarmi, ho fatto la Via Crucis a casa – ha detto il campione di Tavullia in un’intervista riportata da ‘La Gazzetta dello Sport -. La delusione passa, ma resta il rammarico per l’occasione buttata via in ottica campionato. Così sono rimasto a casa. Due settimane fermo tra Barcellona e Assen, altre due prima di arrivare qui. Non è facile restare concentrato”.

Sarebbe bastato andare più piano per vincere tranquillamente la gara olandese, ma non è più tempo di guardarsi alle spalle, da qui alla fine della stagione ogni gara sarà decisiva per dare l’assalto al titolo mondiale, del resto le sorprese non mancano mai. Ma al Sachsenring la Honda sembra partire in vantaggio: “Dove il tracciato è più tortuoso e c’è tanto grip come qui le Honda hanno un vantaggio, ma a livello generale non credo che la Yamaha sia così meglio della Honda come dicono tutti – ha aggiunto Valentino Rossi -. In ogni caso su questa pista diversa da tutte, forse quella meno da MotoGP, almeno nella prima parte, loro vanno forte”.