Marc Marquez: “Moto da migliorare, sarà una gara interessante”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez non è ancora al livello che vorrebbe, però può comunque sorridere. Secondo e terzo posto per lui nelle prime due sessioni di prove libere oggi al Sachsenring. Decisamente meglio rispetto ai suoi rivali per il titolo, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Entrambi i piloti Yamaha sono in grande difficoltà.

Invece la Honda sul circuito tedesco è storicamente a proprio agio. Il fenomeno di Cervera ha vinto le ultime tre edizioni della corsa e vuole calare il poker. Un successo potrebbe consentirgli di allungare in classifica e magari ipotecare il titolo. Se le difficoltà di Lorenzo e Rossi proseguissero, lui potrà aumentare il vantaggio notevolmente. Un’occasione che non vuole fallire. La concentrazione è massima. Non sono ammessi errori, quelli che ai suoi avversari per ora sono risultati fatali. La costanza del due volte campione del mondo MotoGP sta facendo la differenza nel 2016.

Marc Marquez commenta le libere al Sachsenring

Marc Marquez, conclusa la prima giornata di prove libere, ha commentato la sua prestazione. Queste le sue parole riprese da Repubblica.it: “E’ stata una buona giornata, anche se cominciata in un modo strano. Nella prima sessione abbiamo potuto fare qualche giro perche’ ha iniziato a piovere leggermente, ma non abbastanza da mettere le gomme da bagnato. La seconda sessione e’ stata normale, nonostante le basse temperature. Abbiamo dovuto cambiare qualcosa alla curva 11, dove alcuni sono caduti, ma in generale mi sono sentito a mio agio sulla moto”.

Lo spagnolo ha proseguito così nella propria analisi: “Vogliamo crescere in alcuni punti della pista e dobbiamo continuare a lavorare, perché le previsioni per domani danno un meteo in miglioramento. Sara’ un Gran premio interessante proprio per il meteo, e domenica dovremmo avere una situazione come quella di oggi, con la pioggia che potrebbe arrivare in qualsiasi momento”.

Marc Marquez è determinato a ottenere un grande risultato al Sachsenring. Però sa che ci sono aspetti sui quali lui e il team devono  lavorare. Ci sono dei dettagli sui quali intervenire per migliorare la moto. Ducati e Suzuki sono in palla e bisogna sempre fare attenzione alla Yamaha, seppur molto indietro oggi.