Marc Marquez: “Sachsenring favorevole. Rossi? Non abbastanza lontano”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez arriva all’appuntamento del Gran Premio di Germania con l’umore alle stelle. E’ il leader del campionato MotoGP con un vantaggio importante sui rivali. Ha ottenuto buoni risultati su piste in cui poteva andare in difficoltà e adesso c’è il Sachsenring, dove ha vinto negli ultimi tre anni.

Il tracciato tedesco è favorevole alla Honda, vincitrice da sei edizioni consecutive. Dunque il pilota di Cervera non può che essere ottimista sulle sue chance di vittoria. Ovviamente bisogna considerare che nel 2016 ci sono le gomme Michelin e la centralina unica. Dunque lo scenario è diverso rispetto al passato. Bisogna valutare come queste componenti reagiranno nel week-end, così da capire i valori di forza in pista. Si prevede battaglia. Anche Jorge Lorenzo e Valentino Rossi con la Yamaha hanno voglia di vincere per ridurre il gap in classifica.

Marc Marquez in conferenza dal Sachsenring

Nella giornata odierna Marc Marquez è intervenuto in conferenza stampa affianco ad alcuni colleghi, tra i quali Jorge Lorenzo. Le sue prime parole sono state per la pista, considerata a lui favorevole: “Questo è sempre stato un circuito positivo per me, fin dagli inizi in carriera. Non conosco il motivo, forse perché è un tracciato che mi ricorda quelli di kart in cui ci allenavamo da ragazzi. Inoltre mi trovo meglio con tante curve a sinistra. Qui, però, ogni anno il meteo è un’incognita e ora fa molto freddo. Per la gara che le condizioni saranno variabili”.

Anche Valentino Rossi ha espresso perplessità sul meteo al Sachsenring. Ma lo spagnolo rimane molto fiducioso: “La Honda, nonostante in problemi di accelerazione, qui potrebbe andare bene. Vedremo come ce la caveremo con gomme ed elettronica. Le ultime due gare non sono forse state fra le mie migliori, ma i nostri avversari hanno fatto degli errori perdendo dei punti e consentendoci di prendere del vantaggio”.

Al di là del solido primo posto in classifica, Marc Marquez rispetta molto Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Si esprime così sulla lotta iridata: “Non avrei mai immaginato di arrivare qui con 24 punti di vantaggio. Comunque Jorge è sempre molto forte, è il più vicino a me. Poi non dimentichiamo Rossi, che è lontano, ma non abbastanza. E’ sempre veloce e può ancora recuperare”.