La frase choc di Andrea Iannone: “Se mi provochi… ti uccido!”

Andrea Iannone (© Getty Images)
Andrea Iannone (© Getty Images)

Andrea Iannone ha messo in subbuglio il popolo dei suoi follower con una citazione del grande attore-pilota Steve Mc Queen. Nella settimana che segna il ritorno del Motomondiale della classe regina al Sachsenring, e dopo gli sviluppi dei giorni scorsi sulla (presunta) love story del ducatista di Vasto con Belen Rodriguez, le interpretazioni si sprecano…

“Decido io cosa è giusto e cosa è sbagliato e non devo dare spiegazioni a nessuno. Non sarò io a provocarti ma se tu mi provochi e mi metti con le spalle al muro, cazzo, ti uccido!”. Chissà cosa vorrà dire Iannone con questa frase postata sul suo profilo Instagram, accompagnata dalla dicitura “cit.” a indicare che non è stato lui a partorirla. La massima è infatti del grande divo statunitense, appassionato di corse d’automobile nonché abile pilota.

Forse il riferimento è alla vita privata del pilota Ducati, di cui molto si parla in questi giorni sulla scia delle indiscrezioni che lo vorrebbero protagonista di una nuova relazione sentimentale con la showgirl Belen. O forse la citazione va ricollegata alle prossime sfide che attendono Iannone sui circuiti della MotoGP dopo l’appuntamento di Assen. Nell’attesa di ulteriori colpi di scena, il dubbio rimane…

 

La prossima sfida di Iannone

L’unica cosa certa, per ora, è che il suo Ducati team affronterà questo week-end il nono appuntamento del Mondiale MotoGP in Germania, che di fatto segna il giro di boa del campionato 2016. La gara è in programma sul circuito del Sachsenring, dove Andrea Dovizioso ha ottenuto un podio nel 2012 classificandosi al terzo posto, ma lo scorso anno non è riuscito a terminare la gara a causa di una scivolata. Sul tracciato tedesco invece Iannone, quinto già al termine del primo passaggio nella gara 2015, ha poi conservato la sua posizione fino al traguardo.

“Negli ultimi anni la pista del Sachsenring non ci è stata molto amica, ma sono fiducioso che quest’anno potremo far meglio anche perché la nostra moto è molto migliorata – ha spiegato Iannone nella consueta dichiatazione ufficiale – anche ad Assen nel passato avevamo avuto delle difficoltà, mentre quest’anno siamo stati competitivi durante tutto il weekend, per cui anche in Germania mi aspetto di fare una buona gara”.

Il suo team mate forlivese ha messo invece le mani avanti: “Penso che la conformazione del tracciato del Sachsenring non sia ideale per le caratteristiche della nostra Desmosedici GP, perché la pista tedesca presenta lunghe curve a sinistra dove è necessario rimanere con il gas parzializzato e la nostra moto non è ancora perfetta in queste condizioni”. “Ad ogni modo – ha aggiunto ‘Dovi’ – dobbiamo aspettare le prime prove, visto che da quest’anno utilizziamo degli pneumatici totalmente differenti, e potrebbe verificarsi una situazione come ad Assen dove, anche sull’asciutto, siamo stati molto competitivi”.