MotoGP Sachsenring, Marc Marquez: “Pronti a sfruttare ogni occasione”

Marc Marquez e Dani Pedrosa
Marc Marquez e Dani Pedrosa (©Getty Images)

I piloti della Honda si apprestano al Gran Premio della classe regina che si disputerà il prossimo weekend sullo storico tracciato del Sachsenring carichi di ottimismo. Specialmente il leader della classifica iridata della MotoGP, Marc Marquez, il cui obiettivo è quello di “restare al top”.

Il Fenomeno di Cervera ha dalla sua un ottimo feeling con la pista tedesca e farà di tutto per salire sul podio – e, se ce ne sarà la possibilità, per mettere a segno un’altra vittoria. Nelle ultime sei edizioni Marquez ne ha raccolte ben sei (2015, 2014 e 2013, in MotoGP, 2012 e 2011 in Moto2, e nel 2010 nella 125cc). E quest’anno parte ovviamente da favorito.

“Andiamo in Germania e l’obiettivo è lottare per il podio ed eventualmente per la vittoria”, dichiara il #93 della Honda in vista dell’appuntamento del fine settimana. “Il Sachsenring è un pista dove mi trovo bene, forse perché ha molte curve a sinistra, un po’ come nel dirt track!  – aggiunge Marquez – . D’altra parte c’è da dire che è un altro circuito di quelli in calendario dove il meteo gioca un ruolo cruciale”.

“Ci avviciniamo a questa gara cercando di essere pronti a sfruttare ogni situazione – conclude – , in ogni caso sono contento di ritornare in pista e farò del mio meglio per ottenere un altro risultato positivo prima della pausa estiva”.

 

La parola a Dani Pedrosa

Il Sachsenring è uno dei circuiti preferiti anche di Dani Pedrosa. Il #26 del Repsol Honda Team ha vinto sei volte su questa pista (che ospita la nona tappa della stagione), una delle più corte e lente del Motomondiale: quattro i successi in MotoGP (nel 2012, 2011, 2010 e 2007) e due in 250cc (nel 2005 e nel 2004).

“Il Sachsenring è una pista che mi piace molto; è sicuramente uno dei miei circuiti preferiti – spiega Pedrosa nella dichiarazione ufficiale che segna l’inizio di questa settimana di gara – . Ho bei ricordi e cercheremo di fare il miglior uso di quello che abbiamo imparato dalle ultime gare”.

L’obiettivo è anche quello di rifarsi dopo la delusione del round di Assen. “La nostra strategia era perfetta per la prima parte della gara, ma rimane il fatto di aver lavorato bene in condizioni difficili”, osserva il pilota di Sabadell, annunciando in conclusione che “cercheremo di fare lo stesso in Germania”.